rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Calcio

Matteo Fortuna, presidente della Samp: «Tanto rispetto per il Cus, ma dobbiamo vincere»

Dopo due sconfitte, i blucerchiati attendono i dorici per riscattarsi, in un match che vedrà il Cus Ancona affrontare una delle squadre allestite per il salto di categoria

«Abbiamo tanto rispetto per il Cus Ancona, sappiamo che è una buona squadra tutta italiana, che è dotata di ottimi elementi che praticano un buon calcio ma dopo due sconfitte la Sampdoria deve centrare la prima vittoria della stagione ed iniziare a scalare la classifica».
A parlare è Matteo Fortuna, appassionato presidente della Sampdoria Futsal, prossimo avversario del Cus Ancona sabato pomeriggio in quel di Genova, che poi aggiunge: «Non siamo partiti bene, con Pistoia e Mestre sono arrivate due sconfitte che si potevano evitare. In parte siamo stati sfortunati negli episodi, i due portieri avversari hanno compiuto dei miracoli ma noi ci abbiamo messo del nostro. La Sampdoria è una buona squadra, costruita per vincere il campionato e tornare in serie A1 ma attualmente abbiamo qualche problema. A mio modesto avviso penso che i tanti giocatori che abbiamo, molti dei quali nazionali, non si siano ancora calati nella realtà della serie A2. Per vincere le partite bisogna sudare e lottare dal primo all’ultimo minuto. Non ti regala niente nessuno, se poi aggiungiamo il nome importante che portiamo, tutti contro di noi fanno la partita della vita e noi dovremo essere bravi a ribattere colpo su colpo. Dopo due sconfitte non possiamo permetterci ulteriori distrazioni: la classifica ci impone di tornare quanto prima in corsa per il primo posto. Non mi sono mai nascosto, il nostro obiettivo e il ritorno in serie A1».

Che atmosfera si respira in questi giorni in quel di Genova in vista dell’arrivo del Cus Ancona?
«La gente ci segue con affetto e passione – racconta Fortuna - basta vedere i tanti spettatori che di solito vengono a vedere le nostre gare interne. Abbiamo anche un nostro marketing legato all’abbigliamento sportivo. Con le norme legate al Covid abbiamo dovuto fare delle restrizioni, ora la capienza negli impianti è cambiata, rispetteremo come sempre i protocolli sanitari ma ci verrà data la possibilità di far entrare altri tifosi al palazzetto dello sport. Sabato il nostro pubblico ci darà una mano per vincere questa partita contro il Cus Ancona, ma ci vorrà una grande prestazione visto il valore della squadra avversaria».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Fortuna, presidente della Samp: «Tanto rispetto per il Cus, ma dobbiamo vincere»

AnconaToday è in caricamento