rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Calcio

Castelfidardo, ecco Piccioni. Battesimo di fuoco contro il Trastevere

Guida tecnica affidata all'esperto mister di San Benedetto del Tronto, la cui ufficializzazione è slittata per impedimenti di carattere burocratico: al suo cospetto subito due impegni proibitivi, con i match contro Trastevere e Recanatese, entrambe sul podio del girone F

Dopo un ritardo legato ai problemi di carattere burocratico, arriva in casa Castelfidardo l’ufficializzazione del nuovo allenatore che ha preso il posto di Manolo Manoni. Verbo coniugato non a caso al passato, in quanto Enrico Piccioni già dalla scorsa settimana ha preso in mano la guida tecnica della formazione biancoverde, che nello scorso week-end – in concomitanza con la pausa imposta dal calendario – ha disputato un’amichevole con la juniores dell’Ancona Matelica, vinta dai dorici 2-0 con la doppietta di Cirulli. Mister di comprovata esperienza, Piccioni è nato a San Benedetto del Tronto nel 1961. Da calciatore ha calcato diversi campi importanti, tra cui la serie A con la maglia della Cremonese, prima di appendere gli scarpini al chiodo. Da allenatore ha guidato diversi club blasonati marchigiani, tra cui Civitanovese, Tolentino, Jesina, Vis Pesaro, Sambenedettese, poi ha proseguito con esperienze all’estero in Bulgaria, con il Botev Plovdiv nella massima serie, il Sumen e nel campionato maltese con il Mosta.

«C’erano stati dei contatti in passato con il Castelfidardo, anche se poi non si sono concretizzati – commenta il neo tecnico fidardense – mentre adesso ho accettato la proposta biancoverde perché dopo tanti anni all’estero avevo voglia di rimettermi in gioco in Italia. Il mio obiettivo è quello di provare a fare bene». Dopo la pausa di queste due settimane, i biancoverdi riprendono la loro marcia alla ricerca della salvezza. Un avversario proibitivo come il Trastevere arriva al “Mancini” nella 31° giornata di campionato. I punti in palio diventano fondamentali in questo frangente per cercare di evitare la retrocessione e servirà una prestazione importante per fermare la corsa dei laziali, 16 vittorie, 6 pareggi ed 8 sconfitte. C’è sicuramente voglia di fare bene in casa biancoverde, considerando anche l’esordio in panchina del neo mister Enrico Piccioni, che ha avuto modo di lavorare con la squadra in questo periodo dopo la separazione da Manolo Manoni.

«Abbiamo subito un banco di prova importante contro il Trastevere – conclude l’allenatore del Castelfidardo – che è a mio avviso una delle compagini più attrezzate del girone insieme alla Recanatese, però con i ragazzi abbiamo lavorato bene sia a livello fisico che a livello mentale. Sappiamo che dobbiamo disputare un match a 100 all’ora per cercare di uscire da questa situazione. I ragazzi si stanno impegnando molto e dobbiamo crederci fino all’ultimo».
Calcio d’inizio anticipato di ventiquattro ore, si comincia alle 16 di domani agli ordini del signor Alessio Marra di Mantova. Il match con la formazione capitolina sarà seguito a stretto giro di posta da un altro impegno: mercoledì prossimo, infatti, i biancoverdi saranno nuovamente in campo, stavolta in trasferta al cospetto della corazzata Recanatese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo, ecco Piccioni. Battesimo di fuoco contro il Trastevere

AnconaToday è in caricamento