Il rigore sbagliato da Cognigni condanna l'Ancona, playoff lontani

I dorici affrontano al "Del Conero" la Spal prima in classifica. Vincere significherebbe non perdere il treno di Pisa e Maceratese e mantenere ancora vive le speranze playoff

E' FINITA. L'Ancona non approfitta del pareggio della Maceratese e viene sconfitta al "Del Conero" dalla Spal. Grande festa degli ospiti che con questo risultato ed il pareggio del Pisa sono quasi certi della promozione in Serie B. Per i dorici fatale il calcio di rigore sbagliato da Cognigni.

Minuto 90. L'arbitro concede 4 minuti di recupero.

MInuto 86. Fischi del pubblico dopo che Mora è rimasto a terra a seguito di uno scontro di gioco. Ormai l'Ancona sembra non aver più le forze. Il rigore sbagliato da Cognigni ha tagliato le gambe alla squadra di Cornacchini.

Minuto 83. Terzo ed ultimo cambio per la Spal. Entra Giani ed esce Schiavon. Anche Cornacchini finisce le sostituzioni. Dentro Velocci per Casiraghi.

Minuto 77. Secondo cambio per l'Ancona. Entra Lombardi per Bussi.

Minuto 74. Rigore parato! Il tiro dagli 11 metri dell'attaccante dorico viene respinto da Contini. Secondo penalty consecutivo sbagliato dai biancorossi dopo quello di Radi nella scorsa settimana.

Minuto 73. CALCIO DI RIGORE PER L'ANCONA. Fallo di Ceccaroni su Cognigni. Ammonito il numero 3 della Spal.

Minuto 70. Primo cambio anche per la Spal. Entra Spighi ed esce De Vitis. Match che ora offre molto poco. L'Ancona non sembra avere le idee per mettere in difficoltà la retroguardia ospite. Spal che si limita a difendere nella propria metà campo e ripartire.

Minuto 64. Ammonito Konate per un fallo a centrocampo.

Minuto 61. OCCASIONE ANCONA. Cross tagliato di Radi. Anticipo di Cognigni che non tocca la palla. Contini va fuori tempo con la sfera che balla pericolosa in area di rigore. Provvidenziale la respinta di Mora.

Minuto 53. Primo cambio per l'Ancona. Cognigni prende il posto di uno spento Libertazzi.

Minuto 52. SPAL VICINA AL TERZO GOAL. Tiro a botta sicura di De Vitis dopo una percussione di Mora. La palla viene respinta sulla linea di porta da Radi. 

Minuto 50. OCCASIONE SPAL. Cellini viene servito in profondità e si presenta davanti a Lori. Bella la chiusura di Konate che prima fa allargare l'attaccante e poi lo chiude in scivolata. Brivido per l'Ancona.

Minuto 49. Cornacchini sta pensando di cambiare qualcosa. Il tecnico dorico ha mandato a scaldare Lombardi e Cognigni.

Minuto 46. Inizia il secondo tempo. Nessun cambio da parte dei due allenatori.

RIPRESA

Minuto 45. Finisce il primo tempo. L'arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Male l'Ancona, sotto di due reti dopo appena 25 minuti. I biancorossi devono ringraziare l'incertezza di Contini in uscita, che ha permesso a Radi di accorciare le distanze.

Minuto 44. Episodio dubbio in area di rigore della Spal. Cross dalla destra di Cazzola con Contini che blocca proprio sulla linea di porta. Per l'assistente la palla non è entrata. 

Minuto 42. GOAL ANCONA. Bel colpo di testa di Radi che approfitta di un'uscita incerta di Contini, dopo un calcio di punizione battuto da Pedrelli. I dorici riaprono improvvisamente il match.

Minuto 40. Ora il match vive meno di strappi. Gli ospiti difendono bassi e ripartono in contropiede. Sicuramente nella ripresa Cornacchini dovrà cambiare qualcosa. Troppo sterile la manovra dei suoi, mai pericolosi in questi primi quaranta minuti.

Minuto 33. Ci prova Casiraghi dai 25 metri ma la sua conclusione finisce debole dalle parti di Contini, fino ad ora autentico spettatore del match.

Minuto 30. OCCASIONE ANCONA. Prima conclusione per i dorici. Cross al centro di Pedrelli, sponda di Bussi e tiro di controbalzo di Paoli. La palla finisce alta sopra la traversa. Primo timido risveglio da parte dei giocatori di Cornacchini.

Minuto 25. RADDOPPIO SPAL!!! Ancona completamente in bambola. Schiavon si presenta tutto solo davanti a Lori e lo batte con un potente rasoterra. Ospiti in totale controllo del match!

Minuto 20. L'Ancona non sembra ancora reagire al goal del vantaggio della Spal. Completamente fuori dal match il duo d'attacco formato da Bussi e Libertazzi. Dorici male anche in mediana con gli ospiti che riescono a manovrare facilmente.

Minuto 17. VANTAGGIO SPAL!!. Bell'azione da parte degli ospiti. La palla dopo un paio di triangolazioni arriva sui piedi di Zigoni che da pochi passi allarga il piattone e batte Lori. 

Minuto 15. OCCASIONE SPAL. Cross in mezzo da parte di Mora raccolto splendidamente da Zigoni. Bella la girata al volo del numero 9 che manda di poco a lato. Lori comunque sembrava sulla traiettoria.

Pillola statistica. In campo la prima e la seconda miglior difesa di questo campionato. La Spal ha subito solamente 21 reti, una in meno della retroguardia dorica, a quota 22.

Minuto 6. Primo calcio di punizione della partita. Lo batte la Spal. Batti e ribatti in area dorica che si conclude con il fischio dell'arbitro per fuorigioco.

Minuto 1. Cornacchini sceglie il 3-5-2. Difesa a 3 con Konate, Radi e Cazzola. A centrocampo a fare da diga spazio a Hamlili e Paoli. Cazzola e Pedrelli ai lati con Casiraghi ad agire dietro le due punti Libertazzi e Bussi. Fuori Cognigni. L'Ancona in maglia rossa e pantaloncini biachi attacca da destra verso sinistra. Spal in completo verde.

ANCONA (3-5-2): Lori; Mallus, Radi, Konate; Cazzola, Hamlili, Paoli, Casiraghi, Pedrelli; Libertazzi, Bussi. A disp: Polizzi, Di Sabatino, Parodi, Bambozzi, Gelonese, Di Dio, Lombardi, Frediani, Cognigni, Adamo, Sassano, Velocci. All. Cornacchini

SPAL (3-5-2): Contini; Gasparetto, Cottafava, Ceccaroni; Lazzari, Schiavon, Castagnetti, De Vitis, Mora; Zigoni, Cellini. A disp: Branduani, Giani, Beghetto, Bellemo, Gentile, Ferri, Di Quinzio, Silvestri, Grassi, Spighi, Finotto. All. Semplici

Arbitro: Carmine di Ruberto (Nucera Inferiore)
Assistenti: Gian Luca Sechi di Sassari e Maurizio Loni di Cagliari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento