rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

L'Ancona 1905 chiude in bellezza, contro L'Aquila finisce 2 a 0

L'ultima giornata di campionato si chiude con una vittoria per l'Ancona di Cornacchini che si piazza 6° nella classifica di campionato. Oltre a regalare un bel gioco, ha dimostrando di non essersi mai cullata sulla salvezza matematica

L’Ancona chiude la stagione con un vittoria, battendo L’Aquila 2 a 0. Lo fa con due belle azioni che si concludono con due colpi di testa a due passi dalla porta, il primo di D’Orazio al 4° del primo tempo e poi con Bacchetti 5 minuti dopo. Lo fa davanti ad un pubblico risicato. ma prima che inizi la partita un minuti di silenzio per ricordare Mirco Aghetoni, il 25enne di Fabriano ex giocatore della primavera dell’Ancona prematuramente scomparso in settimana. Nella curva nord compare uno striscione: “I nostri colori hai indossato, non sarai mai dimenticato. Ciao Mirco”. Ha inizio il match. 

Sì certo la posta in gioco era zero ed entrambe le squadre non avevano più nulla da chiedere a questo campionato. Eppure l’Ancona di Cornacchini non ha subito passivamente gli eventi. Ha fatto la gara, ha macinato chilometri, ha costruito belle geometrie. Triangoli e sovrapposizioni veloci a centrocampo hanno sempre dato il la per le cavalcate di Sampietro e Lisai. E così al 4° del primo tempo l’Ancona é andata in velocità sula fascia sinistra, cross dal fondo in mezzo, saltano in tre, ma quello che doveva colpire era D’Orazio che tutto solo ha insaccato. 1 a 0 per l’Ancona. Pochi minuti dopo è arrivato il raddoppio con un gol fotocopia ma questa volta a metterci la testa è stato Bacchetti. Un primo tempo poi proseguito con varie incursioni dell’Ancona, che ha anche sprecato l’opportunità di andare in goleada. L’Aquila mai pericoloso e, con diversi rincalzi in campo, ha fatto accademia. Il secondo tempo è stato povero di emozioni ed è finita con la vittoria dei biancorossi.

L’Ancona dunque chiude il campionato in bellezza e conquista definitivamente il 6° posto il classifica, scavalcando proprio gli abruzzesi che, al Del Conero, no hanno avanzato pretese. Dunque gli 11 di Cornacchini non hanno deluso. Tanto che a fine gara tutto lo stadi ha festeggiato la squadra, meritevole di aver raggiunto gli obiettivi di inizio anno e di non aver mai ceduto il passo dopo aver conquistato la tanto ricercata salvezza.

TABELLINO E PAGELLE ANCONA-L’AQUILA 2-0
ANCONA (4-3-3):  Polizzi; Parodi (36' st Barilaro), D’Orazi, Bambozzi, Cangi; Bacchetti, Tulli (10' st Morbidelli), Camillucci; Cognigni; Sampietro, Lisai (25' st Arcuri). A disposizione Lori, Gelonese, Bondi, Tavares.
Allenatore: Cornacchini
L’AQUILA (4-2-3-1): Cacchioli, Scrugli, Karkalis, Perpetuini (35' st Palestini), Pomante, Zaffagnini, Di Lollo (23' st De Angelis), Del Pinto, Di Stefano (10' st Massimiani), De Francesco, Sandomenico. A disposizione Ursini, Liberati, Cosentini, Corapi. 
Allenatore: Zavettieri.
ARBITRO: Ivan Robilotta di Sala Consilina. 
RETI: 4′ pt D’Orazio, 9′ pt Bacchetti.
NOTE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ancona 1905 chiude in bellezza, contro L'Aquila finisce 2 a 0

AnconaToday è in caricamento