Earth Day Italia

Quando il paesaggio e la natura diventano protagonisti

Ultimi giorni per il concorso fotografico a premi della Regione Marche per sensibilizzare i ragazzi delle scuole alle bellezze paesaggistiche locali

Sensibilizzare alla bellezza dei paesaggi e della natura. È questa la missione del concorso per ragazzi organizzato per questa primavera dalla Regione Marche. Per il secondo anno consecutivo agli studenti marchigiani di elementari, medie e superiori e è lanciata una sfida: catturare con una foto la bellezza dei paesaggi della vita quotidiana, quest’anno attraverso i balconi, il titolo del concorso e “I balconi delle Marche.

Osservare il paesaggio dalle città e dai paesi”. Con una sorta di gioco (sono gli ultimi giorni per partecipare) che stimola la creatività, i ragazzi coinvolti dall’iniziativa sono chiamati a riflettere su come le nostre città e i nostri paesi offrano punti di affaccio privilegiati che diventano, in qualche modo, luoghi condivisi e significativi.

La relazione tra il dentro della città e il fuori del paesaggio è elemento caratteristico e costitutivo di molti centri delle Marche e anche attraverso l’osservazione da questi punti privilegiati il paesaggio del territorio si deposita e si costruisce nell’immaginario degli abitanti e dei visitatori. A volte i questi punti di osservazione sono “codificati”: sono chiamati “belvedere” o “balcone”, sono attrezzati con panchine e altri arredi che invitano alla sosta.

A volte sono piazze o edifici storici che si caratterizzano per il loro suggerire una particolare qualità della visione del paesaggio; altre volte invece è l’uso collettivo a selezionare un muretto o un parapetto come luoghi piacevoli per l’osservazione e la sosta. Il paesaggio osservato può essere, indifferentemente, un orizzonte lontano o uno spazio chiuso da elementi che interrompono la visione. Può essere un paesaggio guardato dall’alto al basso (dalla torre o dalla collina verso la pianura) ma anche dal basso all’alto (dalla pianura verso le colline e le montagne). Può essere una paesaggio prevalentemente naturale o prevalentemente antropizzato. Un paesaggio“integro” e di qualità o un paesaggio con elementi di disturbo. Quello che importa è che il concorso, che riconoscerà alle foto e ai disegni (i più piccoli possono partecipare anche così) un premio in denaro (qui tutti i dettagli ), ha il pregio di instillare nei più giovani l’attenzione verso il paesaggio che li circonda, mostrandolo giustamente non come cornice accessoria ma come attore protagonista. E che vinca il migliore!
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando il paesaggio e la natura diventano protagonisti

AnconaToday è in caricamento