Salute

Disturbi del Comportamento Alimentare, successo per la serata benefica della Fondazione Ospedale Salesi Onlus

L’iniziativa, patrocinata dalla Commissione per le pari opportunità della Regione Marche e dal Comando Militare dell’Esercito Marche, a sostegno del progetto di screening dell’Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche nella fascia d'età 0-6 anni

Grande successo e partecipazione il 27 luglio per la serata di beneficenza a sostegno del progetto della Fondazione Ospedale Salesi Onlus per lo screening precoce dei Disturbi del Comportamento Alimentare dell’Azienda Ospedaliero Universitaria delle Marche. L’evento benefico si è tenuto ad Ancona, nella splendida cornice del Chiostro di San Francesco ad Alto (sito Fai), sede del Comando Militare dell’Esercito Marche.

L’iniziativa, patrocinata dalla Commissione per le pari opportunità della Regione Marche e dal Comando Militare dell’Esercito Marche, ha unito momenti musicali con l’esibizione della pianista Carla Sgoifo, a performance di cantanti lirici, fra i quali la Soprano Stefania Donzelli, culminando con percorsi degustativi di prodotti tipici della tradizione enogastronomica marchigiana. Numerosi gli interventi che si sono succeduti nel corso della serata, tra i quali quello della presidente della Fondazione Ospedale Salesi Onlus, Cinzia Cocco, Direttore Amministrativo dell’AOU delle Marche.

“La serata benefica è stata molto sentita ed ha visto una grande partecipazione - ha evidenziato Cinzia Cocco , presidente della Fondazione Ospedale Salesi Onlus -, obiettivo della Fondazione è quello di indirizzare il più possibile la propria attività verso lo svolgimento di iniziative di supporto a progetti anche di ricerca scientifica, allo scopo di collaborare sinergicamente con l’Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche, nella quale Ente Ospedaliero e Università Politecnica delle Marche operano in stretta collaborazione”. “La Fondazione, in un periodo come quello in cui viviamo, in cui le risorse pubbliche a favore della sanità sono sempre più limitate in relazione ai bisogni dei cittadini e all’innovazione delle terapie, può rappresentare sempre di più un’importante risorsa per l’Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche – ha aggiunto -  anche tramite lo sviluppo di nuovi progetti sinergici nell’ambito della cura e della prevenzione, rivolti sia alle donne che agli adolescenti in difficoltà che si rivolgono al Dipartimento Materno Infantile”.

La Fondazione con le sue attività supporta l’eccellenza del presidio Salesi dell’Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche, punto di riferimento per le Marche e anche per le regioni limitrofe. “La missione della Fondazione Salesi è anche quella di favorire il benessere delle bambine e dei bambini ricoverati o in terapia presso l’Ospedale Salesi e di sostenere le loro famiglie – ha ricordato la professoressa Laura Mazzanti, direttrice della Fondazione Salesi - e il progetto ‘Non solo farfalla’ rientra in questa cornice. Un ringraziamento alla Commissione regionale per le pari opportunità e al Comando Militare Esercito Marche per il sostegno alla riuscitissima serata”. Il Colonnello Enrico Ubaldo Gabrielli, comandante del CME Marche, nel suo intervento ha evidenziato l’impegno dell’Esercito, sempre sensibile alle tematiche della solidarietà, sottolineando l’adesione all’iniziativa concedendo l’uso degli spazi del Comando Militare Esercito Marche per il successo dell’evento. La dottoressa Maria Lina Vitturini, presidente della Commissione Regionale per le pari opportunità, ha sottolineato l’importanza di fare rete tra istituzioni per affrontare i Disturbi del Comportamento Alimentare, che registrano un incremento nella popolazione giovanile, e che colpiscono in prevalenza le bambine e le ragazze. Inoltre, ha evidenziato il fondamentale apporto dei 33 sponsor “eccellenze del nostro territorio che hanno coperto interamente la serata, aiutandoci a sostenere il progetto della Fondazione Ospedale Salesi Onlus, che vogliamo continuare ad affiancare per sostenere l’incredibile lavoro che svolge sul territorio”.  

Tra gli interventi che si sono succeduti nel corso della serata anche quello del Consigliere regionale e psichiatra Carlo Ciccioli, della dottoressa Patrizia Iacopini del Centro diurno Disturbi Alimentari di Fermo e del dottor Michele Severini, direttore del Centro Regionale per i Disturbi del Comportamento Alimentare di Ancona situato presso l’ospedale Salesi, il quale ha illustrato i dettagli del progetto di screening ‘Non solo farfalla’.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disturbi del Comportamento Alimentare, successo per la serata benefica della Fondazione Ospedale Salesi Onlus
AnconaToday è in caricamento