Politica

«I disabili? In ultima fila e senza accesso al mare»

Daniele Silvetti boccia senza mezzi termini l'iniziativa del Comune che ha riservato 5 ombrelloni ai portatori di handicap a Portonovo

«Non bastava un ripascimento giunto alla fine della stagione o peggio la passerella del molo piazzata alla vigilia del Ferragosto. Ora compaiono 5 ombrelloni del Comune per disabili in ultima fila senza via d’accesso al mare». Stroncatura da parte di Daniele SIlvetti del coordinamento  di Forza Italia sull'iniziativa dell'amministrazione municipale sulla spiaggia di Portonovo. «È stato così realizzato un vero e proprio ghetto tra gli stabilimenti di Portonovo - aggiunge Silvietti - utile solo a umiliare e isolare ancor più cittadini di Ancona colpiti da disabilità».

«L’affronto poi si aggiunge alla beffa - conclude il forzista - se si considera che agli stessi sfortunati utenti è praticamente preclusa ogni via d’accesso al mare per la totale assenza di pedane idonee alla deambulazione di carrozzine. L’improvvisazione è stata cattiva consigliera ma a questo punto urge una immediata rivisitazione dello stato dei luoghi assolutamente inadatti e fortemente penalizzanti, essendo la piattaforma adiacente ad una fila di auto in sosta ed addirittura relegata in fondo ad uno stabilimento che a malapena lascia intravedere il mare. Alla faccia della lotta alla barriere architettoniche e del concetto di integrazione sociale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«I disabili? In ultima fila e senza accesso al mare»

AnconaToday è in caricamento