rotate-mobile
Politica

Simonella candidato sindaco per 45 voti, FDI: «Vittoria di Pirro, chance di governo per centrodestra»

Ciccioli, Eliantonio, De Angelis e Ausili: «Dov'è l'autodichiarata superiorità amministrativa?»

ANCONA – «Hanno vinto la tecnocrazia e le clientele del Pd. Una buona notizia per il centrodestra che ha concrete possibilità di sottrarre Ancona a questo immobilismo che da decenni ha ridotto il prestigio e il ruolo di traino del capoluogo regionale. Personalmente, mi sento di inviare i complimenti a Carlo Pesaresi per il lusinghiero risultato ottenuto, quasi una vittoria strappata per un soffio». Questa la presa di posizione del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche, Carlo Ciccioli, a seguito del risultato ufficiale delle Primarie del Pd per la scelta del candidato a Sindaco di Ancona in vista del turno elettorale amministrativo della prossima Primavera. «La candidatura di Ida Simonella nata forte sulla carta perché sostenuta dall’establishment più inveterato del Partito Democratico, compreso il Sindaco ancora in carica Mancinelli, quasi tutta la Giunta uscente che ha governato, male, 10 anni, e tutta la tecnocrazia e le clientele di apparato, esce fortemente ridimensionata dall’esito delle Primarie che per lei si prevedevano trionfali. Infatti, ha prevalso per soli 45 voti. Un tale spiegamento di forze in campo che hanno partorito il più classico dei topolini, anche in termini di partecipazione, visto il calo di quasi mille votanti rispetto al 2013 ed al 2008. Una vittoria di Pirro chiarita immediatamente dalla Mancinelli che ha parlato di “continuità”, proprio ciò che gli anconetani non vogliono più. E non lo affermo io, bensì il risultato delle elezioni del 25 settembre scorso che ha consegnato uno spaccato nuovo, con il centrodestra in netta rimonta. Ora spetta a noi, considerate le condizioni favorevoli come non mai, in filiera con il Governo nazionale e Regionale, con la nostra coalizione proporre candidature di qualità, all’insegna dell’unione, della compattezza, per ridare nuova linfa vitale ad Ancona, il posto che merita nel panorama regionale».

«La Simonella vince le primarie? Uso le parole di Carlo Pesaresi e dei suoi sostenitori: una eventuale amministrazione comunale Simonella mancherà, ancora, di visione politica e continuerà a non far esprimere ad Ancona il suo ruolo di capoluogo- aggiunge Marco Ausili, consigliere comunale e regionale FDI-  Condivido questa denuncia, questo è il rischio reale che corre la nostra città. Una vittoria per soli 45 voti. Che ci fa capire quanto fosse infondata l’autodichiarata superiorità amministrativa della Simonella e di chi ha governato la città per dieci anni. E che ci fa capire quanto determinante per la Simonella sia stato l’essere avvantaggiata, come conclamato anche nella stampa nei giorni scorsi, dal ruolo di amministratori in carica svolto da alcuni suoi sostenitori. Si pensi al caso Capogrossi. Il centrodestra e tante altre forze politiche e civiche hanno svolto in questi mesi un lungo lavoro di dialogo e costruzione di un progetto capace di unire chiunque volesse costruire ad Ancona una reale e sana alternanza politica. Il lavoro sta dando buoni risultati».

«Dopo dieci anni al governo della città, più di un anno di sovraesposizione mediatica quotidiana, da mesi delegata dal sindaco con la fascia tricolore ad eventi e manifestazioni servendosi delle istituzioni, l'assessore Simonella prevale per soli 45 voti. Il centrosinistra ha optato per la candidatura di minor spessore, la continuità con l'amministrazione Mancinelli. Ora tocca a noi, siamo pronti a dare ad Ancona l'opportunità di esercitare finalmente il suo ruolo di Capoluogo coinvolgendo cittadini, corpi intermedi, ordini professionali, associazioni di categoria e tutti coloro che credono nello sviluppo di questa città» aggiungono il capogruppo FDI Ancona, Angelo Eliantonio e la consigliera comunale Maria Grazia De Angelis.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simonella candidato sindaco per 45 voti, FDI: «Vittoria di Pirro, chance di governo per centrodestra»

AnconaToday è in caricamento