menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Chiediamo la zona rossa per tutte le Marche»

Il dem Mastrovincenzo parla di situazione "allarmante" nelle Marche e chiede al governatore, Francesco Acquaroli, di adottare una serie di misure ritenute, a suo dire, improcrastinabili

ANCONA -  "Zona rossa per tutta la regione", l'sos arriva del consigliere regionale Antonio Mastrovincenzo (Pd). Il dem parla di situazione "allarmante" nelle Marche e chiede al governatore, Francesco Acquaroli, di adottare una serie di misure ritenute, a suo dire, improcrastinabili.

«Accordo con i medici di medicina generale che possono dare un contributo fondamentale- continua Mastrovincenzo-. Più punti territoriali per la somministrazione dei vaccini, priorità assoluta alle persone che realmente sono a rischio (persone disabili e ultraottantenni non deambulanti) e apertura di Covid hotel in tutte le province per preservare le famiglie dei positivi dal contagio. Per fermare l'allargamento del contagio vanno presi provvedimenti chiari ed efficaci».

L'ex presidente dell'Assemblea legislativa regionale esorta la giunta ad accelerare sul fronte della campagna vaccinale. «Oggi record di nuovi contagi: 919 di cui 437 nella provincia di Ancona e il rapporto positivi/testati nel percorso nuove diagnosi che schizza al 23,3%- conclude Mastrovincenzo-. Questi sono i fallimentari risultati dei pilateschi, impalpabili e tardivi provvedimenti del presidente Acquaroli». Il dem parla di un «quadro preoccupante aggravato dalla fallimentare gestione del Piano vaccinale: stamattina ancora 40.000 dosi non utilizzate e solo il 2% della popolazione che ha completato il ciclo. I vaccini ci sono a differenza di quanto asserisce l'assessore Saltamartini. Vanno utilizzati subito».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento