Il sindaco incontra Papa Francesco per il decennale della beatificazione di don Gnocchi

Il primo cittadino Stefania Signorini invitato dal Centro Bignamini. «Orgogliosa della struttura falconarese, un’eccellenza per tutta la regione. Al Papa ho chiesto una benedizione per la nostra comunità»

Anche il sindaco Stefania Signorini ha incontrato Papa Francesco nella mattinata di oggi, giovedì 31 ottobre, in occasione dell’udienza in Vaticano per celebrare il decennale della beatificazione di don Carlo Gnocchi. Il primo cittadino è stato invitato all’udienza dai rappresentanti del Centro Bignamini della Fondazione Don Gnocchi per rappresentare Falconara, il Comune che ospita la struttura. Sono state quasi 5mila le persone ricevute dal Pontefice, tra le quali pazienti e ospiti dei Centri con i loro familiari e accompagnatori, dipendenti, ex dipendenti e collaboratori, rappresentanti delle istituzioni delle nove regioni e delle nove città italiane che accolgono le strutture invitate.

Il sindaco Signorini ha avuto così la possibilità di stringere la mano a Papa Bergoglio. «Il trovarmi di fronte al Papa è stato un momento inaspettato – è il commento del sindaco Stefania Signorini – perché non mi aspettavo di avere la possibilità di incontrarlo direttamente. Quando ci siamo stretti la mano l’emozione è stata grande. Ho chiesto al Santo Padre una benedizione per la nostra comunità. Con grande orgoglio ho raccolto l’invito del Centro Bignamini, che rappresenta un’eccellenza del nostro territori. Da decenni la struttura falconarese, che dal 1989 è guidata dalla Fondazione Don Gnocchi, porta avanti un’attività preziosa rivolta tanto alle persone con gravi disabilità, quanti a tutti coloro che devono superare una disabilità temporanea, una missione per la quale vengono messe in campo grande professionalità, solidarietà, accoglienza e dedizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

Torna su
AnconaToday è in caricamento