Linea Ferroviaria Adriatica, Lega: «Serve strategia di sviluppo sostenibile»

Lo afferma il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, invitando ad una riflessione complessiva sul tema

foto d'archivio

“Limitarsi ad affrontare la problematica dell’impatto delle barriere fonoassorbenti sulla linea adriatica è una questione che, da sola, rischia di eludere l’apertura di un dibattito serio sulle possibilità di sviluppo della rete ferroviaria”. Lo afferma il capogruppo della Lega nord in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, invitando ad una riflessione complessiva sul tema.

“Parlare di barriere antirumore e velocizzazione sulla tratta ferroviaria nord-sud delle Marche – rileva Zaffiri – esclude a priori il ripensamento della rete, nella logica, ad esempio, di rinverdire il vecchio progetto di arretramento della linea ferroviaria per sostituire una mobilità leggera e più sicura lungo l’attuale tratta litoranea, a servizio di un turismo qualitativamente migliore che sia, a sua volta, funzionale allo sviluppo socioeconomico di questa regione”. “La mozione che è stata approvata, nella giornata di martedì, dal Consiglio regionale sull’attivazione di un collegamento ferroviario estivo tra Monaco di Baviera e San Benedetto del Tronto, di cui ero primo firmatario – sottolinea Zaffiri – si colloca pienamente sul solco di tale ragionamento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Occorre pertanto riaprire, al più presto, un tavolo di discussione su questo tema – aggiunge l’esponente del Carroccio – che possa portare alla presentazione di una progettazione complessiva capace di attrarre l’attenzione del Governo e di RFI, sulla scorta di quanto recentemente accaduto in Lombardia, regione dove la Società del gruppo FS ha annunciato ingenti investimenti (quasi 15 miliardi di euro) per il potenziamento infrastrutturale e per l’aggiornamento tecnologico, a fronte di progetti seri, funzionali e realizzabili”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento