Potenziamento della sanità, bocciata la mozione della Lega: «Incoerenti»

Il capogruppo Sandro Zaffiri: «Ennesima conferma delle disattenzioni di Giunta e maggioranza Pd nei confronti degli operatori sociosanitari»

Sandro Zaffiri

Gli eroi del Covid sono già un antico ricordo? Se il sacrificio e l’impegno di tanti operatori del sociosanitario di questa e di altre regioni dovevano essere riconosciuti e premiati, pare invece che i fatti dicano esattamente il contrario.

«Oggi – annuncia con vivo rammarico il capogruppo della Lega, Sandro Zaffiri – la maggioranza che siede sui banchi del Consiglio regionale ha mostrato per l’ennesima volta la sua vera faccia, quella di chi non vuole il bene del personale sociosanitario. Bocciata infatti la mozione della Lega che chiedeva a chiare lettere il potenziamento degli organici dell’Area Vasta 2 e, in seconda battuta, quelli dell’intera Asur. Una nuova dimostrazione di incoerenza e la chiara volontà di non voler invertire la rotta del depotenziamento dell’offerta sanitaria a servizio dei marchigiani, linea di condotta costante in questi cinque anni di governo regionale – rileva Zaffiri – attraverso la mozione della Lega si sarebbe anche potuta irrobustire la dotazione organica anche dei pronto soccorso. Invece, nulla di tutto questo, per una sanità regionale che continua ad essere bistrattata da questo governo regionale». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento