Povertà dilagante, duro attacco a Ceriscioli: «Parole e comparsate non fanno la differenza»

A parlare è il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, che, in un colpo solo, attacca il presidente di Giunta, Consiglio e Garante dei Diritti

Sandro Zaffiri

“Le passerelle ai Convegni, gli esercizi di retorica, le Giornate dedicate non cambiano lo stato delle cose, il problema della povertà è serio, dilagante e andrebbe affrontato col piglio giusto”. A parlare è il capogruppo della Lega in Consiglio regionale, Sandro Zaffiri, che, in un colpo solo, attacca il presidente di Giunta, Consiglio e Garante dei Diritti.

«Il primo (Ceriscioli) ha dimostrato, con le inefficaci politiche messe in campo dal suo Esecutivo nei settori del lavoro e dell’occupazione di non saper invertire la rotta di un trend negativo in fatto di impoverimento generale. Il secondo (Mastrovincenzo), anziché sottolineare ogni volta la sua partecipazione a eventi e convegni, farebbe miglior cosa se rinverdisse il suo passato nel sindacato dove la sola lettura dei dati sulla povertà avrebbe davvero infuocato gli animi e attivato le azioni. Infine, un pensiero al Garante dei Diritti, il quale ha affermato, in un’occasione pubblica, che “il problema della povertà nelle Marche è meno preoccupante che altrove”…che dire? Caro avvocato Nobili, i dati non vanno nascosti sotto al tappeto, perché, purtroppo, la drammaticità del problema resta ed è dilagante».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento