Giornata memoria delle vittime di mafia, Fdl-An:" Formare generazioni consapevoli"

I militanti giovanili di Fratelli D'Italia-Alleanza Nazionale hanno voluto sensibilizzare gli studenti della città di Ancona, in occasione della "giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafie" che si celebra oggi 21 marzo

I militanti giovanili di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, guidati dal Dirigente Giovanile Angelo Eliantonio e dalla Responsabile Giovanile Giustizia e Legalità Angelica Lupacchini, hanno svolto un volantinaggio per sensibilizzare gli studenti di alcuni istituti superiori della città di Ancona, tra cui Savoia-Benincasa, Vanvitelli-Stracca-Angelini e Galilei, in occasione della “giornata della memoria in ricordo delle vittime delle mafieche si celebra oggi 21 Marzo.

"La nascita della mafia coincide con le problematiche inerenti l’unità d’Italia, con il fenomeno del brigantaggio. Successivamente si tramutò in un’associazione criminosa, organizzata ed efficiente, che nel corso del tempo ha mietuto vite e ha fatto pagare con il loro sangue tutti coloro che hanno provato ad impedire che si cibasse dal suo principale nutrimento: il Denaro. Tutto questo è la mafia che, inquesti 153 anni di vita, ha falcidiato più di 5000 vittime e oggi, 21 marzo, vogliamo ricordarle tutte; uomini di legge, testimoni di giustizia, vittime innocenti, parenti degli stessi mafiosi e la lista è ancora lunga.

La mafia è il cancro del nostro Paese e ha metastasi in tutto il mondo. Il lavoro didattico di sensibilizzazione sul tema della lotta alla mafia -dicono Eliantonio e Lupacchini- è ancora insufficiente ed è oltraggioso, per la memoria di chi ha pagato con la propria vita, e disdicevole, se vogliamo formare generazioni consapevoli, che non venga adeguatamente affrontato proprio nelle scuole. Si parla dei nostri diritti e doveri di cittadini, in quanto: per uscire ci vuole cultura e coraggio, cultura di pace, coraggio di guerra, il coraggio di vivere su questa terra, e di vincere questa nostra battaglia, perché quando nel mondo si parli di Italia non si dica soltanto la mafia, i mafiosi, perché oggi è per questo che siamo famosi, ma l’Italia è anche un ‘altra, la gente lo grida: i ragazzi son pronti per vincere la sfida”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento