Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Falconara Marittima

Il Comune studia i bandi per affidare gli impianti, Cappanera: «Più controlli»

Nuovi bandi per gestire gli stadi Roccheggiani e Fioretti, i campi sportivi Amadio e Neri, PalaBadiali e PalaLiuti. Intanto al Roccheggiani, via ai lavori per gli spogliatoi

Una gestione degli impianti sportivi più controllata, con contributi comunali elargiti sulla base di rendicontazione mensile e sull'effettivo utilizzo. Sono le indicazioni che scaturiscono dalla Commissione Sport con l'impronta del suo nuovo presidente Luca Cappanera, consigliere comunale di Uniti per Falconara, eletto all'unanimità dopo l'addio della collega Valentina Barchiesi che ha assunto la presidenza della Commissione Ambiente. L'esordio di Cappanera arriva a ridosso dell'emanazione dei nuovi bandi per la gestione di quasi tutte le strutture cittadine. Solo piscina e campi da tennis resteranno inalterati. Tutti gli altri (gli stadi Roccheggiani e Fioretti, i campi sportivi Amadio e Neri, PalaBadiali e PalaLiuti) scadono il 31 agosto. L'avvio dei bandi è previsto per il mese di giugno. Sarebbero dovuti uscire pressoché identici a quelli precedenti. Ma Cappanera ha spinto, fino a convincere il sindaco Goffredo Brandoni, per una loro modifica. «Siamo in un periodo cruciale – ha esordito il neopresidente – e dobbiamo individuare gli indirizzi che i consiglieri vogliono dare ai bandi. Ho effettuato personalmente alcuni sopralluoghi e ho notato criticità che vanno superate. In alcuni abbiamo riscontrato luci accese anche di notte, quando non c'era nessuno. Negli anni non sono stati fatti abbastanza controlli per verificare come come gli standard pulizia o la rotazione oraria degli impianti tra i vari sport. In questo dobbiamo migliorare». 

La Commissione, convocata dal suo vicepresidente, il dem Alessandro Giacchetta «per fare il punto della situazione delle convenzioni in essere, di eventuali incombenze tra le società e il Comune e vedere gli interventi che sta facendo l'amministrazione», ha stilato un elenco di quesiti da girare agli uffici: il numero di controlli, le problematiche emerse, il tipo di gestione, un censimento di locali e il loro effettivo utilizzo. Proposto anche un sistema online di prenotazione dei campi, accessibile a tutti, per avere in tempo reale il quadro delle attività. «I bandi saranno aperti a tutte quelle realtà senza scopo di lucro che sono iscritte all'Albo delle associazioni – ha aggiunto Cappanera - ovviamente i punteggi premieranno, come avvenuto in passato, l'attività giovanile, eventuali manifestazioni organizzate, collaborazioni con altre società, iniziative legate al sociale e alla scuola». Tra il pubblico presente, i referenti di Pallavolo Castelferretti, Star Volley, Esino Volley, Cral Palombina Vecchia e Arcieri del Falco. Saranno riconvocati, insieme a tutte le altre, alla prossima Commissione Sport, non ancora fissata ma da convocare a stretto giro di posta. Intanto, sul fronte lavori pubblici, partirà a breve l'intervento sugli spogliatoi del Roccheggiani: poco più di 50mila euro per un rifacimento che riguarderà sia le opere murarie che gli impianti igienici. «Attraverso questo intervento intendiamo riconsegnare alla cittadinanza ed in particolare ai falconaresi che lo frequentano una struttura più accogliente e moderna dove poter svolgere al meglio lo sport preferito – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Matteo Astolfi -. Si tratta del primo intervento di manutenzione straordinaria di quest’anno per il Roccheggiani. Seguirà infatti entro la fine dell’estate anche la risistemazione della tribuna principale e l’adeguamento delle torri faro».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune studia i bandi per affidare gli impianti, Cappanera: «Più controlli»

AnconaToday è in caricamento