Ex Verrocchio, Altra Idea: «Cancellare progetto Eskine è un errore»

Così il coordinamento di Altra Idea di Città sull'ex Verrocchio

Ex Verrocchio

«Il progetto che riguarda la riqualificazione dell’Ex Verrocchio è una delle incompiute storiche di questa città. Ripercorrendo brevemente la sua storia il progetto venne conferito al celebre architetto svedese Ralph Erskine nel 1995. I lavori iniziarono nel 2003 per poi essere sospesi nel 2006 a causa dell’abbandono del progetto da parte dell’impresa che li eseguiva». Così il coordinamento di Altra Idea di Città. 

«Nel 2009/10 venne nuovamente affidato l’incarico ad Erskine ma i lavori non partirono per una vertenza legale tra l’impresa ed il Comune; nel 2013 venne integrato il progetto con la previsione di un Ostello della Gioventù nei piani superiori dell’edificio che, si ricorda, prevede ai primi piani la realizzazione di un’Autostazione. Questa integrazione venne confermata dall’amministrazione comunale negli Atti di Governo 2013-18 ma successivamente la Giunta cancellò deliberatamente questa integrazione sostituendo il tutto con un “documento preliminare per la progettazione” proposto dall’Ufficio per l’inclusione dell’area nel Bando delle Periferie, in totale difformità dagli impegni già assunti dal Comune, fino all’affidamento del nuovo incarico».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale tuttavia contiene gravi “omissioni” procedurali che si riverberano sul Bando di gara perché non tiene conto sia dell’incarico già affidato ai progettisti ed ancora vigente sia del “Documento Preliminare” già redatto e approvato. Inoltre, prevede l’eliminazione sia dei piani superiori dell’Autostazione destinati anche ad Ostello sia del parcheggio multipiano malgrado le fondazioni già eseguite per l’intero complesso favorendo così, sulla stessa area, il “raddoppio” dell’incarico ad altro studio per il completamento dell’Autostazione con conseguente danno erariale che va a pesare su tutti i cittadini. Altra Idea di Città si augura che il progetto possa essere completato al più presto e che in esso venga ricompreso anche l’Ostello della Gioventù date anche le complicanze che hanno “investito” l’unico Ostello presente in città (in Via Lamanticci) anche qui per inadempienze comunali riguardo il rinnovo del certificato antincendio. Sarebbe un progetto molto importante per la città sia dal punto di vista della viabilità che del turismo, qualora si confermasse la presenza dell’Ostello, inoltre la firma del celebre architetto Erskine darebbe al capoluogo una nota di prestigio non indifferente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento