Politica

Regionali Marche 2020, Ciccioli: «Messaggio forte dall'Umbria, centrodestra vincente»

Il portavoce regionale di Fratelli d'Italia critica la Giunta Ceriscioli e rilancia in vista delle elezioni di primavera: «Siamo pronti per governare la regione»

L'ex onorevole Carlo Ciccioli

«Il risultato dell'Umbria non può non avere ricadute sulle Marche: non è un caso che nella nuova legge elettorale il collegio senatoriale Marche-Umbria sarà unito». Così la pensa Carlo Ciccioli, portavoce regionale di Fratelli d’Italia, alla luce del recente risultato elettorale. 

«Le Marche non solo sono confinanti, ma omogenee all'Umbria come storia culturale, sociale e politica - aggiunge -. Anche da noi, dopo 25 anni, la sinistra che governa dal 1995 la Regione è alle corde e ha dimostrato di non essere all'altezza dei cambiamenti. La Giunta Ceriscioli è inadeguata e assente, senza proposte, si perde nel nulla, dalla sanità al terremoto. Anche nelle Marche il centrodestra è stato maggioritario con il 49,5% alle elezioni europee di maggio ed ora è anche più forte. Ci spetta governare, ne abbiamo il consenso ed il progetto per far uscire dalla crisi la nostra Regione che rischia di assimilarsi in negativo a quelle del sud Italia, invece che al nord industrializzato. Fratelli d'Italia sta costruendo con impegno in ogni territorio una classe dirigente all'altezza di governare le Marche». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali Marche 2020, Ciccioli: «Messaggio forte dall'Umbria, centrodestra vincente»

AnconaToday è in caricamento