Ecologia e ambiente, Altra Idea di Città attacca il sindaco: «Ucciso il Parco del Conero»

Così Riccardo Picciafuoco e Francesco Rubini, rispettivamente portavoce e referente del programma per Altra Idea di Città e candidato sindaco

da sx Riccardo Picciafuoco e Francesco Rubini

«In risposta ad alcune dichiarazioni che sono apparse circa la presunta presenza ecologista nel gruppo di partiti e movimenti che appoggeranno il candidato sindaco Valeria Mancinelli. ci teniamo a fare alcune precisazioni contenutistiche». Esordiscono così Riccardo Picciafuoco e Francesco Rubini, rispettivamente portavoce e referente del programma per Altra Idea di Città e candidato sindaco.

«In questi anni di gestione Mancinelli - continua Altra Idea di Città - sono stati tanti i punti critici in vari ambiti ricollegabili ai temi dell'ambiente. Tralasciando la superficiale gestione dell'uscita Ovest di cui la stessa giunta Mancinelli è stata sponsor e sostenitrice fino a pochi mesi fa, si è rinunciato al progetto di una Mobilità Dolce chiudendo la stazione marittima e mettendo la parola fine alla possibilità di un sistema integrato di metropolitana di superficie e treno urbano. Sono stati sottovalutati i progetti di diminuzione dell’inquinamento lasciando attiva la sola centralina della Cittadella con conseguente assenza di dati sul monitoraggio delle particelle inquinanti presenti nell'aria. Nulla è stato fatto per il trasporto pubblico locale con la riduzione delle corsie preferenziali per i mezzi pubblici al cospetto di una città in balia del traffico privato e della sosta selvaggia, per non parlare poi del mancato ampliamento delle zone a traffico limitato e delle aree pedonali ridotte al lumicino che fanno il paio con l'oggettivo sotto-utilizzo dei parcheggi scambiatori fuori dal centro cittadino».

«Tutto questo “ecologismo” - concludono - non si è visto infine né per quanto riguarda la tutela del Parco del Conero, ucciso con il concorso colpevole della Regione Marche sempre a guida PD, né per quanto riguarda il totale abbandono della costa a sud della città tra la Grotta Azzurra e Mezzavalle, patrimonio paesaggistico unico in Italia colpevolmente lasciato nel degrado. Se così stanno le cose, sarebbe interessante capire su che basi alcuni attori politici locali decidono di appoggiare la coalizione di centrosinistra in nome dell'ecologia e dell'ambientalismo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento