Variazione bilancio, FdI: «No aiuti per attività, Comune compiacente con restrizioni»

Il duro commento dei rapresentanti comunali di Fratelli d'Italia dopo la bocciatura dell'ordine del giorno nell'ultimo consiglio comunale

Angelo Eliantonio

«Mentre questa mattina ristoratori, gestori di palestre, piscine e referenti del mondo dello spettacolo scendevano in piazza ad Ancona per una protesta pacifica contro l’ultimo DPCM, l’amministrazione Mancinelli, in occasione della discussione relativa alla variazione di bilancio in Consiglio comunale, bocciava le nostre proposte per aiutare proprio queste categorie» ha detto Fratelli d’Italia con il Capogruppo Angelo Eliantonio, il Consigliere regionale e comunale Marco Ausili e la Consigliera comunale Maria Grazia De Angelis. «E’ evidente poi il “favoreggiamento e la compiacenza” da parte del Comune nei confronti delle nuove restrizioni visto che il nostro testo impegnava la Giunta a chiedere al Governo di modificare urgentemente il DPCM del 24 ottobre 2020, prendendo atto che in caso di inerzia o di mancato ascolto da parte dello stesso molte attività culturali, sportive e di ristorazione saranno costrette alla chiusura definitiva».

«Tutte le istituzioni, comprese quelle locali, hanno il compito di rappresentare un aiuto diretto ed immediato alle attività- continua la nota dei rappresentanti comunali di Fratelli d'Italia- nell’intento di scongiurare una situazione di crisi irreversibile o di anche di cessazione per alcune di esse, con profonde negative ripercussioni per l’intero tessuto sociale della città, tutelando in tal senso l’offerta di beni e servizi nonché il livello occupazionale delle attività che operano sul territorio. Per questo abbiamo proposto di istituire un contributo a fondo perduto a carattere straordinario ed una tantum a favore delle attività produttive, aventi sede operativa nel Comune di Ancona, appartenenti alle categorie interessate dalle limitazioni dell’ultimo DPCM, ma la maggioranza ha preferito stare dalla parte del Governo e non dalla parte dei cittadini penalizzati dalle folli storture normative di Conte. Abbiamo votato contrariamente alla variazione di bilancio proposta dalla Giunta Mancinelli perché non è stata prevista alcuna misura che aiuti concretamente gli anconetani in difficoltà in questo momento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento