Conferenza dei capigruppo, la Mancinelli se ne va prima: rabbia delle opposizioni

«Questa mattina anche una breve apparizione del sindaco Mancinelli che, dopo averci provato a spiegare fra una sua telefonata e l'altra ciò che sta facendo il Comune per l'emergenza»

La Mancinelli a la 7

Conferenza dei capigruppo impossibile per due motivi: primo perché la connessione saltava continuamente e poi perché dopo la prima ora, al primo giro di domande delle opposizioni, la Mancinelli ha risposto velocemente per poi andarsene in anticipo. Di lì ad un’ora è poi apparsa in tv su La7 per un’intervista. E rabbia dei appresentanti dei gruppi consiliari delle opposizioni ai quali non è stata data l’opportunità di replica alle risposte del sindaco, che per altro, stando a quanto raccontato dai consiglieri di opposizione, non si sono capite perché la connessione veniva sempre interrotta per problemi di connessione. Alla fine la Mancinelli si è presentata alle 10,30 puntuale, per circa mez'ora ha parlato delle iniziative del Comune per contrastare l’emergenza del Coronavirus. Poi prime domande e prime risposte. Ma dopo appena un’ora il sindaco ha abbandonato. 

Un fatto di fronte al quale il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Angelo Eliantonio torna a chiedere le Commissioni via telematica perché si può discutere con più calma, in maniera più approfondita e si può anche votare e deliberare. «Quella di stamattina è stata una breve apparizione del sindaco Mancinelli che, dopo averci provato a spiegare fra una sua telefonata e l'altra ciò che sta facendo il Comune per l'emergenza, ci ha abbandonato anzitempo per collegarsi in diretta tv con La7. La nostra riunione era convocata per le 10.30 ma il sindaco ci ha fatto sapere che aveva un altro impegno alle 11.30. Difficile spiegare in un'ora ciò che sta affrontando il Comune in questo periodo, ancora più difficile poter rispondere ai Capigruppo che hanno chiesto chiarimenti rispetto ad alcune misure. Personalmente mi riserverò per questo di fare domande scritte all'Amministrazione nelle prossime ore in relazione al buon funzionamento del servizio di spesa a domicilio e a tutte quelle questioni legate ai provvedimenti economici che si intendono intraprendere. Legittimi gli impegni televisivi, lo sono un po' meno però se contravvengono al rapporto indissolubile ed indispensabile che ci deve essere fra sindaco e Presidenti dei gruppi rappresentati in Consiglio dopo settimane di sospensione dell'attività e per di più in una fase inedita ed emergenziale come questa, senza contare il fatto che proprio ieri il Sindaco dichiarava in un'intervista che non ama le passerelle. Noi auspichiamo che si possa già nella giornata di lunedì aggiornare la riunione in modo tale da avere un confronto costante; famiglie, imprese, lavoratori, disabili, anziani, soggetti deboli; sono tanti i cittadini che si sentono poco tutelati in quest'emergenza e mai come in questo momento hanno bisogno della politica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento