Politica

Area marina protetta, Rubini (Aic): «Scelti gli interessi a scapito dell'ambiente»

Il capogruppo di Altra idea di città chiede: «Subito discussione in Consiglio e pieno sostegno al referendum»

Francesco Rubini, capogruppo Altra Idea di Città, commenta le scelte dell'amministrazione comunale in merito all'area marina protetta del Conero: «Si vergognano di ammettere di aver scelto di difendere gli interessi - dice Rubini - di pochi a danno della tutela ambientale e del rilancio di uno sviluppo territoriale sostenibile e di qualità. Non a caso, malgrado la presenza di una mia mozione ormai giacente da mesi all’ordine del giorno del Consiglio Comunale e nonostante le numerose richieste di una discussione pubblica in aula sul tema, ancona ad oggi tutto tace. Evidentemente la Mancinelli e buona parte della sua maggioranza vogliono nascondere la testa sotto la sabbia evitando di assumersi fino in fondo le proprie responsabilità politiche dopo anni di promesse mai mantenute». 

Prosegue Rubini: «Per fortuna però la città in questi mesi non è rimasta a guardare silenziosa, ma si è mobilitata; la notizia della costituzione del comitato referendario a favore della costituzione dell’area marina protetta del Conero è lì a dimostrarlo. Associazioni, comitati, movimenti, forze politiche, singoli cittadini: tutti insieme ed uniti per una battaglia non più rinviabile. Dunque, non ci sono più scuse; l’amministrazione comunale smetta di nascondersi e venga subito, a partire della seduta di lunedì 19 aprile, in Consiglio Comunale a dire chiaramente cosa ha intenzione di fare. Quanto ad Altra Idea di Città, che mi onoro di rappresentare in Consiglio Comunale, noi non abbiamo cambiato idea: si all’area marina protetta, si al referendum, si ad un futuro sostenibile per il nostro mare e la nostra costa». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area marina protetta, Rubini (Aic): «Scelti gli interessi a scapito dell'ambiente»

AnconaToday è in caricamento