menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biogas Castelbellino, nuove irregolarità: la deputata Agostinelli interroga il Governo

«Nonostante le prescrizioni delle relazioni e degli elaborati progettuali, alcune foto aeree, fattemi pervenire sembrerebbero dimostrare che molte delle opere promesse non sono state mai realizzate»

«Con decreto del 20 giugno 2012 la Regione Marche ha autorizzato il potenziamento dell’impianto a Biogas di Castelbellino, in località Scorcelletti, di proprietà della Società Agricola 4c (dalla potenza di 249 kWe a 999 kWe)». Così la Deputata del Movimento 5 Stelle Donatella Agostinelli.

«Inizialmente - continua -  la Soprintendenza aveva dato parere negativo ma, poi, in seguito alle integrazioni progettuali suggerite dalla ditta proprietaria, ha espresso parere positivo. Le integrazioni progettuali dovrebbero consistere in opere di mitigazione ambientale ed, in particolare, nella realizzazione di una barriera verde lungo il perimetro dell’impianto. E’ anche prevista la realizzazione di un percorso didattico. Per preservare l’area da fenomeni odorigeni è, altresì, prevista la copertura di alcuni elementi dell’impianto con tende a tenuta stagna. Eppure, nonostante le prescrizioni delle relazioni e degli elaborati progettuali, alcune foto aeree, fattemi pervenire sembrerebbero dimostrare che molte delle opere promesse non sono state mai realizzate. Ho, pertanto, ritenuto doveroso chiedere al Governo ed al Ministro competente di attivare i suoi poteri ispettivi per accertare la veridicità di quanto denunciato e se del caso di adottare i provvedimenti in autotutela più opportuni. La centrale di Castelbellino sembra presentare numerose irregolarità ed è ora che si tutelino i cittadini invece che sempre chi sembra il più forte».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento