Venerdì, 25 Giugno 2021
Politica

Bilancio 2014: "Non ci saranno tagli negli stipendi dei dipendenti comunali"

La Mancinelli rassicura i dipendenti e chiarisce: "Ci sono ostacoli giuridici". In arrivo un milione di euro di finanziamenti da parte della Fondazione Cariverona per progetti culturali e sociali. 430mila euro ai lavori della Pinacoteca

«Voglio fare chiarezza rispetto ad una notizia infondata. La Giunta non ha mai detto che propone o pensa di risolvere i problemi di quadratura del bilancio 2014, seri e reali, con il taglio degli stipendi dei dipendenti e con la richiesta di restituzione di parte del salario accessorio, corrisposto negli anni precedenti». Il sindaco Valeria Mancinelli ha tenuto a spiegare come stanno realmente le cose riguardo agli stipendi dei dipendenti comunali dopo la notizia apparsa sulla stampa.

«Non è un problema di soldi o di volontà dell'amministrazione, ma ci sono ostacoli di carattere giuridico. Questo è un problema nazionale. I dipendenti comunali aspettano da due anni e mezzo di essere pagati- chiarisce il sindaco-. Voglio rassicurare i dipendenti ed evitare che si preoccupino». Per riorganizzare la macchina con 800 dipendenti del Comune e farla funzionare bene ci vorrà del tempo.

CASA DE NIALTRI. Durante la conferenza con la stampa la Mancinelli è tornata sulla questione dell'ex asilo occupato. «Rubini continua a fornire notizie false perché nessuna delle persone che avevano trovato ospitalità nella scuola occupata o al momento dello sgombro, si è trovata in mezzo alla strada. In quattro hanno scelto di non aderire alle proposte abitative del Comune, gli altri hanno avuto ospitalità nelle strutture predisposte. L'agriturismo di San Marcello era una soluzione temporanea. Dovevamo preparare l'accoglienza perché non sapevamo quanti erano e se c'erano dei bambini».

CARIVERONA. Giovedì la Mancinelli ha incontrato a Verona i vertici della Fondazione Cariverona, da molti anni e con continuità a fianco dell'Amministrazione comunale di Ancona per la realizzazione di progetti di natura culturale e sociale.  Per il 2014 saranno riconfermati i finanziamenti erogati lo scorso anno ovvero circa un milione di euro.  Dello stanziamento assegnato in un primo tempo alla Mole pari a 430.00,00  beneficerà invece la Pinacoteca civica Podesti  i cui spazi sono stati raddoppiati.   
Per completare i lavori di recupero della Mole, è sufficiente il finanziamento ministeriale di 8 milioni di euro, vinto con un progetto nazionale. I progetti da sostenere devono essere presentati tutti entro la fine di febbraio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2014: "Non ci saranno tagli negli stipendi dei dipendenti comunali"

AnconaToday è in caricamento