menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sandro Zaffiri

Sandro Zaffiri

Assunzioni in Regione senza concorso, Zaffiri: «Ceriscioli deve subito dimettersi»

«Per la Lega, Ceriscioli dovrebbe avere un sussulto di orgoglio e dimettersi immediatamente da Governatore e Assessore alla Sanità!»

Il Capogruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale Sandro Zaffiri è intervenuto in merito a quanto diffuso dagli organi di informazione in queste ore circa l'inchiesta condotta dalla Guardia di Finanzia di Macerata, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona, che ha portato alla denuncia di 53 dirigenti regionali per abuso d'ufficio in merito alla stabilizzazione di 776 lavoratori a tempo determinato nell'ambito della sanità.

«Ci sorprende - commenta - che il Presidente Ceriscioli cerchi di prendere le distanze da questi fatti dicendo che non riguardano la sua Amministrazione. La Lega ricorda che il centro- sinistra governa la Regione e quindi anche la sanità da oltre venti anni, tra l'altro con una gestione da noi ritenuta poco trasparente e “sospetta”, a questo punto non solo a nostro parere. Ricordiamo anche al nostro Presidente che in particolare la Sanità marchigiana è stata   monopolio del PD. Ma Ceriscioli lo rappresenta ancora? Si chiede il Carroccio. Qualora le ipotesi accusatorie venissero confermate dovrà trovare il coraggio di spiegare ai marchigiani la grave situazione anche economica che si è venuta a creare. Per la Lega, Ceriscioli dovrebbe avere un sussulto di orgoglio e dimettersi immediatamente da Governatore e Assessore alla Sanità!».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento