menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Santarelli

Luca Santarelli

Area marina protetta del Conero, Santarelli: «Doveroso un ulteriore approfondimento»

Il consigliere accoglie la scelta del Consiglio regionale di rinviare ad altra seduta la sua mozione a favore dell’indizione di specifici referendum per consentire alla cittadinanza di esprimersi a favore o contro

,MARCHE - «Auspico che la scelta del Consiglio regionale di rinviare ad altra seduta la mia mozione riguardante l’istituzione dell’Area Marina protetta del Conero possa consentire un ulteriore approfondimento nella competente commissione consiliare». Così il consigliere di Rinasci Marche, Luca Santarelli, dopo il voto dell’Assemblea legislativa a favore del rinvio della discussione dell’atto di indirizzo dove si chiedeva alla Giunta di attivarsi affinché nei tre comuni interessati all’istituzione dell’Area marina protetta si procedesse all’indizione di specifici referendum per consentire alla cittadinanza di esprimersi a favore o contro.

«Ritengo doveroso anche ringraziare - prosegue Santarelli - i consiglieri di maggioranza che hanno votato a favore del rinvio, consentendo di proseguire la riflessione sulla validità dello strumento giuridico dell’Area Marina Protetta, anche sentendo in maniera più ampia e condivisa tutti i soggetti interessati». Il capogruppo di Rinasci Marche evidenzia, inoltre, come nonostante i Comuni di Sirolo, Numana e Ancona si siano espressi recentemente contro l’istituzione della Amp, «sono numerosi i cittadini e le associazioni che si sono convintamente dichiarati a favore dell’Area Marina Protetta del Conero». E ancora: «Il tratto di costa interessato oltre a essere ricco di bellezze naturali e biodiversità da difendere e salvaguardare è custode di preziosi valori culturali, paesaggistici, storici e geologici». Attraverso la costituzione dell’area protetta «si contribuirebbe in maniera significativa - conclude Santarelli - a dare una spinta all’economia e al turismo nei territori interessati con importanti ricadute positive per l’economia dell’intera Regione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento