Vallelata e Legambiente puliscono il tuo parco preferito: come votare online

L'iniziativa si chiama "Puliamo il tuo parco", i volontari puliranno l'area verde che sarà possibile scegliere online

Il Parco del Cardeto - foto di repertorio

L’azienda Vallelata ha deciso di promuovere il progetto green “Puliamo il tuo parco!” che vede il coinvolgimento in prima persona dei propri consumatori. La campagna, sviluppata in collaborazione con Legambiente, rientra nel più ampio progetto Puliamo il Mondo, l’iniziativa di volontariato ambientale che vede le persone donare il proprio tempo per la pulitura di parchi, piazze, spiagge e fiumi del mondo. Fino al 30 giugno sul sito puliamoiltuoparco.vallelata.it  sarà possibile votare il proprio parco del cuore tra i 100 parchi – 5 per ogni regione italiana – che sono stati selezionati insieme a Legambiente e si potrà partecipare ad un concorso per vincere una delle biciclette pieghevoli in palio. Al termine del concorso, verranno selezionati i 20 parchi più votati, uno per ciascuna regione, da destinare all’attività di pulizia in una grande giornata di volontariato.

I parchi votabili nelle Marche

·        Ascoli Piceno: Parco dell'Annunziata

·        Porto Sant’Elpidio (FM): Pineta

·        Ancona: Parco del Cardeto

·        Pesaro: Parco XXV Aprile

·        Tolentino e Urbisaglia (MC): Riserva Naturale Abbadia di Fiastra

«Oggi più che mai abbiamo ritrovato la voglia di vivere all’aria aperta e godere delle nostre città, dei nostri giardini e parchi ed è quindi il momento giusto per ricordare quanto sia importante tenerli puliti. – dichiara Mauro Frantellizzi, Direttore Marketing Galbani Cheese - Sono i nostri parchi che ci stanno riaccogliendo oggi all’aria aperta dopo giorni in casa, sono i nostri quartieri, le nostre città, la nostra Italia, e con questa campagna Vallelata, da sempre attenta alla natura e alla riduzione dell’impatto ambientale nelle sue produzioni, vuole dare una mano in più per far capire che la natura è casa nostra è tocca a noi preservarla al meglio». «Per un pianeta più pulito, c'è bisogno dell'aiuto di tutti – dichiara Marco Ciarulli, direttore di Legambiente Marche – La cittadinanza attiva passa anche dal coinvolgimento del settore privato, grazie al quale, attraverso un'efficace comunicazione, è possibile raggiungere e sensibilizzare un numero maggiore di cittadini. Quindi ben vengano iniziative strutturate come quella con Vallelata, educative ed utili per la collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento