Il Mamamia come Woodstock, sabato 16 luglio c'è il party Flower Peace & Love

Mamamia, 25 giugno 2016 - Credit: Mamamia

Lo staff del Mamamia di Senigallia ama il Mamamia e i tantissimi fan che ogni sabato sera arrivano da tutta la regione lo percepiscono. Quando vivi una notte nell’immenso giardino di diecimila metri quadrati, ti accorgi che tutti coloro che contribuiscono alla riuscita del party amano quello che fanno e si divertono a farlo. Questa è un po’ la magia del Mamamia. Una magia, se vogliamo, figlia di uno spirito di libertà che da sempre contraddistingue il club di via Fiorini. Per questo sabato 16 luglio il Mamamia si trasformerà per una notte in Woodstock, rituffandosi negli psichedelici anni Settanta.

Arriva infatti Flower Peace & Love 70’s party, una notte in cui sarete circondati da scenografie multicolore, piume, tappeti e soprattutto amore. Esattamente come a Woodstock, ballando sotto le stelle fino al sorgere del sole. Ad arricchire la serata il live di The Woodstock Alive, una strepitosa band che ripercorrerà sul palco dal vivo tutti gli indimenticabili brani dei grandi artisti che si sono esibiti a Woodstock: da Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jefferson Airplane e tantissimi altri che, anche se non fisicamente presenti in quei magici giorni, hanno contribuito a rendere indimenticabile quell'epoca, ovvero i Led Zeppelin i Pink Floyd i Doors giusto per citarne alcuni.

A seguire lo scatenato dj Sunshine, per ballare ad occhi chiusi, saltare, cantare, sognare di essere nell'immenso pratone di Woodstock. Rivivrete le emozioni dei più grandi assoli della storia del rock, tra sonorità psichedeliche e ritmi travolgenti, con un pizzico di soul & funky per ondeggiare sfrenati senza pensieri. 

Cosa aspettarsi? L’Ashram corner: tra cuscini e piume per ascoltare tutta la nostra musica in completo relax, proiezioni psichedeliche ed allestimenti speciali, Peace & Love Gadgets per riscoprire l'hippie che c'è in te e  il Woodstock Photo Set: mettiti in posa, sorridi e taggati!

Insomma, non ci sarà da stupirsi se si vedranno chitarre infuocate e ragazze con ghirlande tra i capelli. Ovviamente non mancherà la musica di qualità.
Sotto il tendone via con la migliore deep e house di Matteo Gatti, Loris Zerola, Luca Bufarini e Tommi Menca, tutti insieme per il Festival Gufo. L’afro music numero uno sarà selezionata dal dl numero uno del panorama nazionale e non solo: Fabrizio Fattori, insieme a Giamma e Tium. Non mancherà il rock di Simone Xsky, Andrea Bartoccini e Andrea Mercurio, mentre La Regina farà scatenare tutti con le sue hit trash e ovviamente anni Settanta per l’occasione. Infine, nell’Atollo, la migliore musica reggae selezionata da Tium, Menca e Alpha.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Disco&Feste, potrebbe interessarti

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni
  • Destinati all'estinzione: rinviato a dicembre lo show di Pintus

    • 16 dicembre 2020
    • Teatro dellle Muse
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento