Festival del pensiero plurale, ad Ancona la XIX edizione de "Le parole della filosofia"

Giunge alla diciannovesima edizione la rassegna denominata “Le parole della filosofia”, prima parte del “Festival del pensiero plurale” che costituisce il contenitore di molteplici iniziative che, ideate e coordinate da Giancarlo Galeazzi, vengono realizzate lungo l’arco di un anno ad Ancona con il patrocinio della Regione Marche, il contributo del Comune di Ancona e la collaborazione e della sezione interprovinciale della Società Filosofica Italiana di Ancona e dei Festival “Adriatico/Mediterraneo” e “Cinematica”, grazie alla organizzazione della Associazione “Ventottozerosei” di Ancona.

La presente edizione de “Le parole della filosofia” si caratterizza per alcune specificità. In primo luogo, è da sottolineare che sono stati invitati agli “Incontri con i filosofi” al Teatro Sperimentale (messo a disposizione dal Comune di Ancona) non filosofi accademici, bensì altra tipologia di pensatori: due sono giornalisti redattori di pagine culturali (Massarenti e Filoni) e due provengono da altre discipline: dalla teologia (Mancuso) e dalla psicoanalisi (Recalcati); in realtà, sia Mancuso sia Massarenti erano già stati invitati in precedenti edizioni, come non erano mancati ospiti provenienti dal mondo della psicologia e della psicoanalisi. 

Tuttavia la rassegna di quest’anno accentua tale carattere: più di “filosofia mediatica” che di “filosofia accademica”. D’altra parte, da sempre, il criterio della rassegna nonè quello della “professionalità” filosofica, bensì quello della qualità e rappresentatività dei vari pensatori, e della loro capacità di cogliere lo specifico del nostro tempo e di renderne partecipe un numeroso e diversificato pubblico, qual è quello presente agli appuntamenti filosofici allo Sperimentale. 

In secondo luogo, è da segnalare che “A scuola di filosofia”, altro ciclo di successo che si tiene al pomeriggio, ha cambiato sede (oggi si tiene in un’aula della Facoltà di Economia, gentilmente concessa dall’Università Politecnica delle Marche) e, per motivi organizzativi, si struttura in tre lezioni (anziché le consuete quattro), ma non ha cambiato l’impostazione, conseguente all’idea che il filosofare sia un diritto di tutti da realizzare con adeguate mediazioni culturali e metodologiche. 

In terzo luogo, a questi tradizionali appuntamenti se ne aggiunge uno nuovo, denominato “Filosofia in movimento” e che vedrà protagonista Simona Lisi in una lezione, che si terrà di pomeriggio allo Sperimentale, e che è finalizzata a “esperire la filosofia con il corpo”.

Così articolata, la rassegna “Le parole della filosofia” –sostiene Giancarlo Galeazzi, direttore scientifico del Festival del pensiero plurale- intende favorire un costume di riflessività e criticità che ha ricadute sia sul piano personale, sia su quello sociale. A questa attitudine vogliono contribuire gli “Incontri con i filosofi” che sono dedicati ad alcune “esperienze esistenziali” sintetizzate nelle parole: “armonia”, che è il principio base del pensiero di Vito Mancuso all’incrocio tra teologia, scienza e filosofia; “benessere” nel senso di “bene essere”, cui richiama Armando Massarenti sulla scorta dei classici; “inquietudine”, su cui riflette Marco Filoni con specifico riferimento alla città; e “desiderio”, categoria centrale nel pensiero del lacaniano Massimo Recalcati.

In parallelo, viene inaugurata “Filosofia in movimento” con Simona Lisi, la quale propone una lezione per esperire con il corpo categorie come quelle di “limitato / illimitato”, e “A scuola di filosofia con Giancarlo Galeazzi”, il quale prende in considerazione alcune “virtù in discussione”: da “obbedienza” a “coerenza”, a “generosità”: si tratta di comportamenti che oggi sono diversamente valutati dal punto di vista etico, civile e religioso, per cui torna utile misurarsi con il dibattito in corso. 

Se si volesse trovare un filo conduttore delle tre sezioni, si potrebbe individuarlo nell’invito a saper stare al mondo: dopo il venire al mondo e vivere nel mondo, è essenziale saper stare al mondo, ispirandosi al principio di autenticità : è così che si può rispondere alla vocazione e alla responsabilità di ciascuno. 

“In tal modo, in questa prima parte del Festival del pensiero plurale si prova una molteplicità di approcci al pensiero, favorendo –sostiene l’assessore alla cultura Paolo Marasca- una originale forma di apertura intellettuale e di educazione permanente all’insegna del confronto, cui può dare un apporto significativo una ragione aperta e plurale, che trova nella filosofia -sia quella professionale, sia quella mediatica- un luogo privilegiato di aggregazione sociale e di riflessione pubblica.”

Come sempre, una particolare cura è stata riservata alla pubblicizzazione del Festival, grazie all’agenzia “Lirici greci” di Francesca Di Giorgio, la quale ha predisposto manifesti, cartoline e brochure di efficace impatto comunicazionale ed estetico. 

Dopo questa rassegna, il Festival del pensiero plurale prevede altre manifestazioni, tra cui: la Giornata filosofica, Libri per pensare, Le ragioni della parola, La filosofia nella città, per cui si può ben parlare di un “Festival per tutte le stagioni”, che, diversamente da altre analoghe manifestazioni, non si concentra in un weekend ma è spalmato in diversi momenti di un intero anno, e non s’incentra sul protagonismo filosofico, bensì sull’esercizio del pensiero nelle sue diverse declinazioni nella convinzione (maturata nei quasi vent’anni de Le parole della filosofia) che alle persone risulta gradito ritrovarsi insieme per ragionare e ritrovarsi per ragionare insieme, nella consapevolezza, cui richiama Salvatore Veca che “l’indagine filosofica a proposito delle cose della vita, oscillando fra contingenza e normatività, perviene a un esito instabile e provvisorio”, per cui la ricerca non ha fine, eppure ha senso.

INCONTRI CON I FILOSOFI - esperienze esistenziali - Teatro Sperimentale “Lirio Arena” h 21.00 via Redipuglia 57 - Ancona
VITO MANCUSO Armonia - venerdì 27 marzo
ARMANDO MASSARENTI Benessere - giovedì 9 aprile
MARCO FILONI Inquietudine - giovedì 14 maggio
MASSIMO RECALCATI Desiderio - mercoledì 10 giugno

A SCUOLA DI FILOSOFIA - virtù in discussione - aula Facoltà di Economia “Giorgio Fuà” h 17.30 - Piazzale Martelli 8 - Ancona (gentilmente concessa dall’Università Politecnica delle Marche)
GIANCARLO GALEAZZI 
Obbedienza - venerdì 17 aprile
Coerenza - venerdì 5 giugno
Generosità - venerdì 19 giugno

FILOSOFIA IN MOVIMENTO - esperire la filosofia con il corpo  -Teatro Sperimentale “Lirio Arena” h 18.30/19.30 - via Redipuglia 57 - Ancona
SIMONA LISI Limitato/illimitato - giovedì 9 aprile - abiti comodi, su prenotazione alla mail ventottozero6@gmail.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Acqua: Viva Servizi inaugura la mostra interattiva

    • Gratis
    • dal 16 novembre al 18 dicembre 2020
    • Rocca Roveresca di Senigallia
  • Destinati all'estinzione: rinviato a dicembre lo show di Pintus

    • 16 dicembre 2020
    • Teatro dellle Muse
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento