Sabato, 19 Giugno 2021
Cultura

L'Onorevole, lo spettacolo allo Sperimentale per riflettere su noi stessi

Passano gli anni - Leonardo Sciascia lo scrisse nel 1965 - ma il testo non perde d'attualità. La fotografia di una nazione che non cambia. Quanti spettatori ci si saranno riconosciuti?

Enzo Vetrano e Stefano Randisi in una scena

Colto. Onesto. Un prof di lettere prestato alla politica, chiaro esponente di quella che oggi chiamiamo "la società civile", per spazzare via i corrotti e i compromessi ma che poi si ritrova a superare di gran lunga i mali che in passato si era promesso di combattere. Passano gli anni – Leonardo Sciascia lo scrisse nel 1965 – ma L'Onorevole non perde d'attualità. Così, mercoledì sera al Teatro Sperimentale, con l'adattamento e la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, il pubblico anconetano ha potuto assistere alle vicende di Emanuele Frangipane (Vetrano). Prima, professore di italiano, latino e storia. Integerrimo. Un idealista Don Chisciotte proprio come il protagonista del libro di Cervantes che legge e rilegge nei momenti liberi tra una lezione e l'altra. Poi, deputato. Appoggiato in tutto e per tutto da monsignor Barbarino (Randisi) e da don Giovannino Scimeni (Giovanni Moschella), boss locale, amico di amici

Attorno all'Onorevole, tutta una schiera di personaggi pronti ad abbracciare l'utile accantonando l'ideale come Fofò (Dario Raimondi), genero di Frangipane, prima comunista e poi braccio destro dell'esponente democristiano alle prese con la sua rielezione. La fotografia di una nazione che non è cambiata. Dove la stessa domestica si lamenta del lavoro al servizio dell'Onorevole ma resta "perché ha promesso un lavoro a mio figlio". Tra gli attori Vetrano è un gradino sopra tutti ma da solo non riesce a tenere in piedi l'intera baracca. Va comunque visto. E rivisto, se lo si è già fatto. A fare da promemoria. E viene da chiedersi: quanti spettatori, nell'assistere allo spettacolo, hanno allacciato le scene sul palco a un vissuto proprio, di un parente, di un conoscente? L'Onorevole andrà in scena (ore 20.45, domenica 16.30) fino a domenica 13 marzo, sempre allo Sperimentale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Onorevole, lo spettacolo allo Sperimentale per riflettere su noi stessi

AnconaToday è in caricamento