Comune: sostegno alle famiglie, avviato l’iter per il bando 2013

Per il 2013 165mila euro (di cui 138mila finanziati dalla Regione) da destinare al sostegno alle donne in stato di gravidanza non coniugate e a ragazze madri, oltre che a famiglie in disagio sociale ed economico

La giunta comunale, su indicazione dell’Assessore ai Servizi Sociali Emma Capogrossi, ha approvato nella  seduta di ieri, la delibera relativa alla compartecipazione del Comune di Ancona al fondo regionale per  il sostegno alle famiglie.

“Grazie  a questo passaggio, obbligatorio per accedere ai fondi e che impegna il comune dorico per poco più di 27 mila euro – scrive il Comune – saranno garantiti all’amministrazione altri 138 mila euro finanziati dalla Regione Marche in seguito all’applicazione della legge 30 del 1998 che prevede interventi in favore delle famiglie.
In pratica il Comune avrà a disposizione per il 2013 una somma pari a 165mila e 694 euro da destinare al sostegno alle donne in stato di gravidanza non coniugate e a ragazze madri, anagraficamente conviventi con figli minori riconosciuti dal padre e anche con adulti purchè parenti, oltre a famiglie in disagio sociale ed economico”.

“Nonostante la finanza comunale ci imponga uno stretto contenimento delle spese, abbiamo comunque voluto garantire una risposta ed una risorsa a coloro che in questo momento sono in gravi difficoltà e ne hanno maggiormente bisogno” spiega l’assessore Capogrossi.

Il relativo bando per la presentazione delle domande per accedere ai fondi sarà pubblicato alla fine di settembre.
Nel frattempo sono stati resi noti i dati relativi all’utilizzo dei 165 mila euro messi a disposizione (140mila euro dalla Regione e 25mila dal Comune) per l’anno 2012, quando sono state liquidate 235 domande, di cui 23 per nascita o adozione di figli;  207 per un sostegno a famiglie che si trovavano in situazioni di disagio sociale ed economico; e 5 per il  pagamento polizze assicurative per la copertura dei rischi di infortuni domestici.   
Il contributo 2012 variava da 500 (tetto minimo stabilito dalla Regione) a 905,70 a seconda della categoria di appartenenza della famiglia richiedente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento