Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Marche: calano ancora produzione e fatturati per le imprese

L'industria manifatturiera marchigiana ha subito nel secondo trimestre 2012 un rallentamento dell'attività produttiva (-5,2% rispetto al 2011), e di quella commerciale (-5,7%)

Secondo l’indagine condotta dal centro studi di Confindustria Marche in collaborazione con Banca Marche, i cui dati sono riportati oggi dall’agenzia di stampa Agi, l’industria manifatturiera marchigiana ha accusato, nel corso del secondo trimestre di quest'anno, un rallentamento sensibile sia dell'attività produttiva (-5,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno), sia di quella commerciale (-5,7%).

Nonostante il calo della produzione sia comunque inferiore a quello registrato a livello nazionale nel bimestre aprile-maggio 2012 (-9,7%), le dichiarazioni degli imprenditori hanno confermato il permanere della fase di difficoltà che ha caratterizzato la prima parte del 2012 e non lasciano spazio a evidenti segnali di ottimismo se non per il mercato estero.

In flessione anche le vendite, con andamento negativo sul mercato interno (-9,2%) che ha caratterizzato tutti i settori e che permarrà anche per i prossimi mesi. L'export, invece, ha mostrato un recupero frazionale (0,6% in termini reali), con variazioni negative per minerali non metalliferi e gomma-plastica.
 Le incertezze che stanno caratterizzando l'attuale fase congiunturale si sono associate a una dinamica dei prezzi abbastanza sostenuta, con incrementi dell'1,5% sull'interno e dell'1,9% sull'estero. I costi di acquisto delle materie prime sono risultati in aumento evidente sia sull'interno (2,3%), sia soprattutto sull'estero (2,7%).
Nel trimestre aprile-giugno 2012, i livelli occupazionali hanno registrato un aumento dello 0,4%, mentre le ore di cassa integrazione autorizzate sono passate da 8 milioni del 2011 a 10,2 milioni (+26,8%).

Fonte: AGI
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche: calano ancora produzione e fatturati per le imprese

AnconaToday è in caricamento