Economia

Ancona decima città d’Italia con le tasse più elevate

Il capoluogo marchigiano si posiziona al decimo posto su 109 capoluoghi di provincia. Ogni cittadino paga al Comune in media 528 euro, quasi 300 euro in più rispetto a quanto pagano i cittadini di Pesaro

Stefano Tombolini, 60100 Ancona

Ancona è tra le città d'Italia ad avere le tasse più elevate. Il capoluogo marchigiano si posiziona infatti al decimo posto su 109 capoluoghi di provincia. Ogni cittadino paga in media 528 euro di tributi locali alle casse del Comune, quasi 300 euro in più rispetto a quanto pagano i cittadini di Pesaro.
I dati sono elaborati dal centro studi Cgia di Mestre ma è stato il capogruppo di Sessantacento Stefano Tombolini, durante l'ultimo consiglio comunale dove è stato approvato il rendiconto di bilancio, cioè la sintesi dei conti del 2013, a riferire il posizionamento in classifica della città di Ancona.

«Mentre le aliquote fiscali di provincia e regione sono costanti, Ancona come capoluogo di regione e fiscalità, è più incidente sulla cittadinanza rispetto a Pesaro e agli altri capoluoghi di provincia quindi di Macerata e Ascoli. Addirittura in confronto a Pesaro abbiamo una differenza di 269 euro rispetto a quella che è l'incidenza di 529 euro che ogni cittadino anconetano paga al Comune- spiega Tombolini-. Abbiamo invitato l'amministrazione a fare un  ragionamento sulle spese comprimibili perché quelle incomprimibili, che sono molto incidenti come 33 milioni di euro di personale, spese di gestione, non permettono manovre. Mentre sarebbe possibile una razionalizzazione in altri settori come quelli dei servizi a domanda che complessivamente disperdono 10 milioni di euro, soldi dei cittadini».

La manovra non è ancora stata definita in quanto per la Tasi la decisione sulle aliquote non è stata presa. C'è però il rischio che gli anconetani si troveranno a pagare tasse più salate. Le aliquote che i cittadini andranno a pagare potrebbero essere ai massimi livelli.

«L'amministrazione comunale si accontenta di conti ragionieristici senza invece utilizzare una strategia per ottimizzare e rendere meno incisiva la manovra delle accise comunali sui cittadini» conclude Tombolini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona decima città d’Italia con le tasse più elevate

AnconaToday è in caricamento