Attualità

Covid, aumentano i casi della variante Eris: torna l'obbligo di tamponi negli ospedali

Viene così ripristinato il tampone di screening nei pronto soccorso, almeno per i pazienti sintomatici

Alla fine l'attesa circolare del ministero è arrivata. Aumentano i casi di Covid-19 nel nostro Paese, determinati dalla diffusione della variante Eris che desta preoccupazione anche per i prossimi mesi, e il ministero della Salute prova a correre ai ripari. Viene così ripristinato il tampone di screening nei pronto soccorso, almeno per i pazienti sintomatici.

Su persone considerate a rischio di aver sviluppato un'infezione da SARS-CoV-2 verranno effettuati anche altri test per stabilire la presenza di altri virus. Nessun obbligo invece, almeno al momento, per coloro che non presentano sintomi della malattia. L'obbligo di eseguire tamponi per l'ingresso nelle strutture ospedaliere non era più previsto dallo scorso 1°maggio. Ora torna d'attualità, ma viene comunque subordinato a una valutazione medica. Previsto invece il test per il trasferimento dei pazienti da una struttura all'altra e nelle residenze per anziani (Rsa). 

CONTINUA A LEGGERE QUI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, aumentano i casi della variante Eris: torna l'obbligo di tamponi negli ospedali
AnconaToday è in caricamento