rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Nuove scuole Tombari, interviene anche via Torresi: «Disboscare? Scelta dannosa. Il nostro quartiere è in degrado da anni»

Il Comitato di via Torresi interviene sull'area scelta per la costruzione della scuola e sullo stato del quartiere Grazie

ANCONA - «Scelta dannosa per l’ambiente e per le Grazie, invece di ripristinare le Scuole Savio da anni depotenziate e in degrado, la Giunta uscente che si ricandida a continuare con Simonella vuole disboscare un'area verde alle Palombare per costruire le nuove Scuole Tombari». Lo scrive in una nota il Comitato di via Torresi. «Il grave consumo di suolo, cementificazione e distruzione del verde dimostrano come gli attuali Amministratori non tutelino l'Ambiente, come hanno già dimostrato abbattendo i grandi platani in Via Marconi e trascurando gli alberi urbani. Cosa grave, soprattutto in questo contesto storico dove gli sforzi dei Governi e dell'UE mirano verso buone pratiche ambientali».

«Alle Grazie dal 2011 chiediamo al Comune, anche con delle petizioni, flash mob, proteste con lenzuola e una mobilitazione di quartiere, la riqualifica e la riapertura al 100% delle scuole Domenico Savio, lasciate in uno stato di incuria e degrado. Ma è tutto il quartiere in questi anni che ha visto peggiorare l'aspetto e le condizioni generali. Incuria, degrado, strade rotte, marciapiedi sconnessi, alberi stradali bitumati e non potati, giardini non curati, rifiuti e discariche lasciate sul posto, mura deturpate da parolacce, giochi delle aree bambini quasi più inesistenti, campetto da basket senza più canestri, vecchi edifici e capannoni dismessi, con boscaglie  incolte, che vengono abusivamente occupati, immondizia e animali che restituiscono un'immagine di incuria e degrado urbano. Silenzio dalla Giunta uscente nonostante le proteste dei residenti e degli operatori commerciali, molti dei quali sono stati costretti a chiudere. La Giunta Mancinelli/Simonella non ha mai ricevuto il Comitato di Via Torresi, né mostrato attenzione allo storico e popolare quartiere.  Anche per questa indifferenza degli Amministratori locali Daniele Ballanti ha scelto di candidarsi in Consiglio Comunale (Lista Silvetti Sindaco per Ancona Protagonista) con la speranza di portare dentro il Palazzo la voce degli storici quartieri popolari in primis le Grazie, ma anche il Piano, Archi ed altre zone della città lasciate indietro. Fa piacere vedere le Scuole riqualificate come ad esempio le De Amicis, tuttavia  quando verrà il turno delle Domenico Savio e della riqualifica dell'intero quartiere? Dodici anni di attesa non sono sufficienti?».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove scuole Tombari, interviene anche via Torresi: «Disboscare? Scelta dannosa. Il nostro quartiere è in degrado da anni»

AnconaToday è in caricamento