rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità Centro storico / Corso Giuseppe Mazzini

Nuova proprietà per il Chiosco di Morena: «Valorizziamo le tradizioni senza snaturare»

La proprietaria è Annalisa Baldinelli mentre a gestire lo storico locale c'è Gabrielle Capannelli, proprietario de La Bontà delle Marche

Il Chiosco di Morena in corso Mazzini potrà riaprire ma con dei nuovi titolari. La vecchia gestione, infatti, ha deciso di cedere la licenza alla società Leon Srl di Bologna di Annalisa Baldinelli, anconetana doc ma residente a Bologna. A gestire il chiosco ci sarà Gabrielle Capannelli, noto imprenditore anconetano e proprietario del locale La Bontà delle Marche.

Baldinelli rassicura: «Ho sempre amato Il Chiosco di Morena perché è legato ai miei ricordi di bambina, ci venivo con mio padre a mangiare ostriche e tartufi e quando ho visto che era chiuso da tempo mi sono messa in contatto con Morena ed abbiamo concluso l’operazione. Morena si conferma contenta di lasciare la sua eredità ad Annalisa perché è sicura che manterrà le tradizioni valorizzando il suo lavoro, senza snaturare le caratteristiche del Chiosco, come hanno chiesto i clienti di anni, che in questi giorni le stanno dimostrando così tanto affetto: una volta maturata l’idea della vendita ho aspettato chi poteva darmi garanzia di serietà e di continuità e il progetto di Annalisa mi ha convinto, dichiara Morena».

Prosegue l'imprenditrice in merito al piccolo locale chiuso ormai da 14 mesi: «Il Chiosco riaprirà a breve e per l’avvio dell’attività ci avvarremo della consulenza e dell’esperienza di Gabriele Capannelli, titolare di Bontà delle Marche. Il nostro è un progetto di continuità e di fedeltà alle ricette di Morena, che ci aiuterà nella transizione, rassicura Baldinelli. Presto gli anconetani potranno riavere il loro Chiosco e godere di piatti tradizionali e di un buon bicchiere di verdicchio».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova proprietà per il Chiosco di Morena: «Valorizziamo le tradizioni senza snaturare»

AnconaToday è in caricamento