Ritornano i centri estivi ad Offagna, sconti per i tesserati e riduzione quota calcio

Per le famiglie sarà l’occasione di lasciare per alcune ore i propri figli in un ambiente preparato, competente, con uno sfondo ludico sportivo e proposte calibrate a quello che il nuovo contesto normativo richiede

OFFAGNA - Anche quest’anno la Giovane Offagna San Biagio Anconitana rinnova il suo impegno per i Centri estivi nonostante le norme in materia siano diventate più stringenti. E’ però una opportunità importante per i ragazzi, un modo di incontrarsi dopo mesi di quarantena e di farlo divertendosi in sicurezza. Per le famiglie sarà l’occasione di lasciare per alcune ore i propri figli in un ambiente preparato, competente, con uno sfondo ludico sportivo e proposte calibrate a quello che il nuovo contesto normativo richiede. «Abbiamo investito tanto sulla prevenzione e la tutela e dei ragazzi, nel rispetto –commenta il presidente Alessandro Andreoli– delle linee guida del decreto ministeriale. La nostra è una proposta all’aria aperta che facilita il rispetto di queste norme ma abbiamo comunque alzato il livello di sicurezza investendo sugli animatori per abbassare il rapporto tra loro e il numero di ragazzi». Sono infatti previsti 30 iscritti ogni settimana divisi in quattro gruppi per un totale di 5 animatori, tutti formati e con esperienze già collaudate in attività sia sportive che ludiche. Garantiti i presidi medici con sanificazione prima e dopo l’attività, sia di ambienti che di strumenti, e poi termo-scanner, mascherine per gli istruttori e dispenser di gel disinfettante per ogni gruppo. Si partirà il 15 giugno con orari 7,30-13.

Rispetto agli anni scorsi, per assicurare le tutele dei ragazzi iscritti e il rispetto delle linee guida, non verranno usati più il campo parrocchiale Falaschi e la palestra comunale ma solo lo stadio Vianello, uno spazio più ampio che permette di non far incrociare i quattro gruppi e con tribuna che garantisce anche un ambiente all’ombra e al coperto. La fascia 6-14 anni troverà spazio qui, al Vianello, mentre il gruppo dei 3-5 anni andranno nel monastero delle suore di Santa Zita nel centro storico di Offagna. Già sede della scuola di infanzia, il monastero metterà a disposizione più ambienti, compreso il giardino. Non potendo invece garantire stessi spazi al sicuro e al coperto, e visti i lavori in corso per gli spogliatoi al campo da calciotto, a malincuore la società non potrà organizzare quest’anno i Centri estivi a San Biagio, dove sarebbe stato più difficile garantire i livelli standard di sicurezza. Saranno confermati come l’anno scorso degli sconti ai Centri estivi per i ragazzi già iscritti alla Giovane Offagna San Biagio Anconitana che non hanno potuto completare la stagione sportiva per il lockdown. In questo senso la società biancorossoblù ha già previsto anche una riduzione della quota per la scuola calcio a coloro che erano iscritti alla scorsa stagione chiusa con tre mesi di anticipo e che rinnoveranno l’adesione per il 2020/21.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento