rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Volley

Un Easter Volley da...trenta e lode: la Riviera del Conero per tre giorni capitale della pallavolo giovanile

La trentesima edizione del torneo femminile riservato alle categorie Under 13, 14, 16 e 18 va in archivio con numeri da record: oltre 2500 persone tra giocatrici, staff e pubblico nella kermesse pasquale ormai divenuta un appuntamento storico

ANCONA – Con la festa finale e le premiazioni si spengono le luci e va in archivio l’edizione numero 30 di Easter Volley. È mancata solo la torta con le candeline perché gli amici presenti erano tanti, oltre 2.500, e anche quest’anno il torneo internazionale di pallavolo femminile giovanile creato da Claudio Principi ha fatto centro. A vincere sono state non solo le squadre in campo, ma anche il turismo regionale con la Riviera del Conero capitale del volley femminile per 3 giorni. Ha vinto la solidarietà con i 40 anni di Ambalt celebrati all’insegna dell’attenzione al sostegno a chi lotta fuori dal campo ma su un letto contro un avversario spesso troppo forte. Ha vinto l’attenzione ai diritti individuali promossa dall’Ordine degli Avvocati di Ancona, ha vinto una macchina organizzativa oliata con 27 impianti di 13 comuni coinvolti, un manipolo di volontari infaticabili che hanno meritato l’applauso dei presenti e un pool di sponsor che credono in Easter Volley.

Tutte le 124 squadre al via sono state premiate. In under 13 “Trofeo Marco Vive” coppe consegnate da Mario Pierangeli, al 3° posto si è piazzata la Teen Volley Rapagnano, secondo posto Npv Vizzolo (MI) e vincitrice è le altoatesine di Neumarkt (BZ). In under 14 femminile “trofeo Massimo Governatori” trofei consegnati da Gianfranco Governatori fratello di Massimo scomparso recentemente, il derby abruzzese in finale ha visto prevalere Pescara davanti a Vasto. Podio per Castel Jesi. In under 16 nella finale tra la selezione di Zagabria e Vicenza Volley hanno vinto le ragazze croate. Sul podio Club Imola che ha battuto Gada Pescara. In under 18 il torneo se lo sono aggiudicate le statunitensi delle Northern Lights dal Minnesota che tornano nell’albo d’oro dopo qualche anno.

Premiate le migliori giocatrici di ciascuna categoria: in under 13 “trofeo Marco Vive” Susanna Locatelli e Camilla Costa della New Volley Vizzolo, Safira Caputo della Neumarkt. In under 14 femminile “trofeo Massimo Governatori” le migliori sono state Raissa Da Silva di Pescara, Martina Balabene del Fossombrone, Francesca Celenza del Vasto Volley. Miglior libero, premio speciale dell’Ordine Avvocati di Ancona consegnato dal Presidente Avv. Gianni Marsaca, è Gioia Lezzi di Pescara. In under 16 le migliori giocatrici sono Nina Srhoy di Zagabria, Rossella Coradin del Vicenza Volley, Franka Golemac di Zagabria e il libero Miha Mihajevic di Zagabria. In under 18 le migliori sono Ella Gunderson delle Northern Lights, Francesca Caramaschi di Vizzolo, Darija Wieczerek della formazione polacca di Wroclaw. Il miglior libero è la statunitense Kyle Beckering.

Ospiti d’onore il coach di Marotta Davide Mazzanti, al quale è andato il premio “Lo sport nel cuore” consegnato da Franco Brasili, fratello di Flavio e all’arbitro internazionale di Falconara Michele Brunelli premiato da Zorica Bjielic, Presidente degli arbitri Cev e da Dino Latini Presidente del Consiglio Regionale delle Marche. Sergio Santomo di Ambalt ha consegnato un premio speciale all’Assessore Regionale allo Sport Chiara Biondi. Raggiante l’organizzatore Claudio Principi che ha ricordato la prima edizione ideata con il fratello Daniele «e oggi ritrovarci ancora una volta, per la 30’ volta qui tutti insieme ripaga di ogni sforzo perché il sorriso di queste ragazze e l’amicizia che sento riempiono il cuore».

Sentito il ringraziamento di Chiara Biondi, Assessore Regionale allo Sport accompagnata dal consigliere regionale Mirko Bilò «un bellissimo torneo e una bellissima cartolina per testimoniare la vivacità delle Marche». Il presidente del Coni Fabio Luna nell’anno olimpico si è augurato che «il movimento della pallavolo ottenga le soddisfazioni che merita». Parole sentite dai premiati. «Nel 2014 ho diretto questa finale under 18» ha ricordato Brunelli in rappresentanza di una classe arbitrale che ha visto anche la presenza di dodici fischietti del Lazio i quali hanno affiancato quelli marchigiani, e di coach Mazzanti. «Ricordo un bellissimo torneo a Sorrento 20 anni fa quando per la prima volta mi sentii davvero competitivo e quindi queste esperienze servono molto». Appuntamento al 2025 per Easter Volley 31.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Easter Volley da...trenta e lode: la Riviera del Conero per tre giorni capitale della pallavolo giovanile

AnconaToday è in caricamento