Team Salvagente, Marcianesi campione regionale: prossimo obiettivo Riccione

10 atleti convocati con 15 gare ai Campionati italiani di Riccione

I medagliati

I numeri dicono 55 metalli al collo e 10 atleti convocati con 15 gare ai Campionati italiani di Riccione a febbraio 2019. Sono i risultati della Team Salvagente 2.0 conseguiti ai Campionati regionali di Salvamento FIN Marche svoltisi domenica 27 gennaio nella piscina di Moie di Maiolati Spontini. Tra circa 200 partecipanti appartenenti a 12 società vari sono i titoli assoluti conquistati.

Marcianesi Federico è campione regionale indiscusso per il quarto anno consecutivo nel trasporto manichino, nonché bronzo marchigiano nel trasporto con pinne. Bandieri Luca si accaparra il titolo assoluto nei 200 mt ostacoli ed il terzo posto regionale nel 50 mt manichino. Eccellente primo posto assoluto anche quello di Andreani Michele nel superlifesaver.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i giovanissimi sono saliti sul podio per la prima volta gli Esordienti Pennacchietti Sofia e Truffellini Gabriele, entrambi nel 100mt manichino con pinne. Da segnalare poi le ottime performances della categoria Ragazzi. Medagliati i lifesaver che si allenano a Cingoli: Han Lei, Ottaviani Lisa, Tarabelli Marika, Coppari Lorenzo, Meschini Alessandro ed Olivieri Davide. Anche i nuotatori del training di Jesi e Moie: Coppari Chiara, Coppari Lucia, Mazzarini Federico e Perini Veronica. Molto forte sono andate anche le staffette 4x50 ostacoli, 4x50 mix e 4x25 manikin carry: i quartetti, maschile e femminile, a colpi di gambate si sono aggiudicati sempre e solo ori e argenti in ogni specialità. E’ stato un ottimo banco di prova per tutti gli atleti della squadra interprovinciale anconetana che vanta tra le sue corsie ragazzi provenienti da 5 impianti: Ancona, Chiaravalle, Moie, Fabriano e Cingoli. In questa disciplina natatoria complessa inciampare in brutte squalifiche è davvero frequente, gli allenamenti sono faticosi, multidisciplinari e molto articolati, perciò i tecnici ed i dirigenti fanno un plauso alle prestazioni viste in gara ma soprattutto al percorso sportivo fatto finora da tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento