Martedì, 22 Giugno 2021
Sport

Pallanuoto, niente da fare per la Cosma Vela Ancona: Rapallo sul velluto

La squadra guidata dal bomber Carolina Marcialis, moglie dell'ex calciatore Antonio Cassano, non perdona

La russa Liza Ivanova

RAPALLO - Ancora una sconfitta per Cosma Vela Ancona che a Rapallo perde 21-7 concludendo il girone di andata di A1 all'ultimo posto ancora a zero punti. La squadra guidata dal bomber Carolina Marcialis, moglie dell'ex calciatore Antonio Cassano, non perdona: allunga nel primo tempo, nel secondo comincia un terribile allungo, nel terzo tempo completa il break con cui passa dal 4-2 al 13-2, quindi si rilassa e le doriche riescono a giocare meglio e a contenere il passivo, che comunque a fine gara parla ampiamente in favore del Rapallo.

Per la Vela quattro reti per Elena Altamura, due per la russa Liza Ivanova e una per la slovacca Mirka Stankovianska, dall'altra parte la parte del leone la fanno la Giustini, con cinque gol, e la Marcialis, con quattro. Ecco la partita delle anconetane vista dal tecnico dorico, Milko Pace: "Speravo di riuscire a restare di più in scia del Rapallo, che comunque ritenevo e ritengo fortissima e che è partita subito molto bene, dimostrando in ogni tempo di essere nettamente superiore a noi. Mi aspettavo qualche errore in meno durante tutta la partita da parte nostra e questo non è successo, facciamo ancora troppi errori, abbiamo fallito diversi contropiedi con errori nei passaggi, regalando così situazioni favorevoli alle avversarie. Non era una partita da vincere, certo, ma dobbiamo fare meglio e migliorarci in fretta, anche perché sabato abbiamo una trasferta importante, a Firenze, che dovremo giocare nel miglior modo possibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, niente da fare per la Cosma Vela Ancona: Rapallo sul velluto

AnconaToday è in caricamento