Pallanuoto B maschile, la Barbato Design Vela Ancona espugna Milano

Terza vittoria su quattro per i ragazzi della Barbato Design Vela Ancona che vanno a vincere a Milano, in una piscina tutt'altro che facile. Superiorità numeriche Milano 1/5 più un rigore parato, Ancona 2/10

Gabriele Simo al Passetto

Cus Geas Milano - Barbato Design Vela Ancona 4-6 (0-3, 2-0, 1-1, 1-2)

Cus Geas Milano: Guasto, Clemente, Vereczkey, Tosi 1, Arena 1, Achilli, Gorreri 1, Campagnoli 1, Giusti, Anelli A., Anelli L., Barboni, De Pippo. All. Catalano.

Barbato Design Vela Ancona: Santini, Pieroni, Castriota, Pantaloni 1, Baldinelli, Delle Monache 3, Simo, Di Palma 1, Talamonti, Bartolucci 1, Sabatini, Pugnaloni, Alessandrelli. All. Pace I.

Arbitro: Acierno.

Note – Superiorità numeriche Milano 1/5 più un rigore parato, Ancona 2/10.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano – La Barbato Design Vela Ancona espugna anche Milano, centrando il terzo successo in quattro partite. Gara difficile, dura e spigolosa, quella alla piscina del Saini, in cui i ragazzi di coach Igor Pace partono subito fortissimo, realizzando tre reti nella prima frazione di gioco su altrettanti contropiedi. Per poi perdere alcuni equilibri in acqua e subire il veemente ritorno del Cus Geas Milano, che al cambio di campo si trova sul 2-3 e nel terzo parziale riacciuffa i dorici. La Barbato Design Vela ha però la forza di reagire realizzando in superiorità con Delle Monache – il migliore degli anconetani insieme al portiere Santini che para anche un rigore – portandosi così ancora in vantaggio all'ultimo intervallo. Quindi il Cus Geas trova a sua volta il gol del 4-4 con Tosi prima della reazione anconetana che decide la gara. Negli ultimi tre minuti, infatti, prima Pantaloni e poi Bartolucci centrano il bersaglio e mettono la firma sul successo anconetano. Dopo gara caldo, a bordo vasca: volano i colpi prima che tecnici e dirigenti intervengano a sedare il principio di confronto extra sportivo. «Abbiamo giocato tutta la gara subendo un grave errore tecnico – ha commentato a caldo il coach dorico Igor Pace - La giuria, infatti, faceva rientrare il giocatore espulso del Cus Geas costantemente in anticipo, quando il tabellone dei 30” indicava non 10” rimasti da giocare, ma 15” o più. L'ho fatto notare e sono stato ammonito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento