Sport

Pallanuoto B maschile, la Barbato Design Vela Ancona espugna Milano

Terza vittoria su quattro per i ragazzi della Barbato Design Vela Ancona che vanno a vincere a Milano, in una piscina tutt'altro che facile. Superiorità numeriche Milano 1/5 più un rigore parato, Ancona 2/10

Gabriele Simo al Passetto

Cus Geas Milano - Barbato Design Vela Ancona 4-6 (0-3, 2-0, 1-1, 1-2)

Cus Geas Milano: Guasto, Clemente, Vereczkey, Tosi 1, Arena 1, Achilli, Gorreri 1, Campagnoli 1, Giusti, Anelli A., Anelli L., Barboni, De Pippo. All. Catalano.

Barbato Design Vela Ancona: Santini, Pieroni, Castriota, Pantaloni 1, Baldinelli, Delle Monache 3, Simo, Di Palma 1, Talamonti, Bartolucci 1, Sabatini, Pugnaloni, Alessandrelli. All. Pace I.

Arbitro: Acierno.

Note – Superiorità numeriche Milano 1/5 più un rigore parato, Ancona 2/10.

Milano – La Barbato Design Vela Ancona espugna anche Milano, centrando il terzo successo in quattro partite. Gara difficile, dura e spigolosa, quella alla piscina del Saini, in cui i ragazzi di coach Igor Pace partono subito fortissimo, realizzando tre reti nella prima frazione di gioco su altrettanti contropiedi. Per poi perdere alcuni equilibri in acqua e subire il veemente ritorno del Cus Geas Milano, che al cambio di campo si trova sul 2-3 e nel terzo parziale riacciuffa i dorici. La Barbato Design Vela ha però la forza di reagire realizzando in superiorità con Delle Monache – il migliore degli anconetani insieme al portiere Santini che para anche un rigore – portandosi così ancora in vantaggio all'ultimo intervallo. Quindi il Cus Geas trova a sua volta il gol del 4-4 con Tosi prima della reazione anconetana che decide la gara. Negli ultimi tre minuti, infatti, prima Pantaloni e poi Bartolucci centrano il bersaglio e mettono la firma sul successo anconetano. Dopo gara caldo, a bordo vasca: volano i colpi prima che tecnici e dirigenti intervengano a sedare il principio di confronto extra sportivo. «Abbiamo giocato tutta la gara subendo un grave errore tecnico – ha commentato a caldo il coach dorico Igor Pace - La giuria, infatti, faceva rientrare il giocatore espulso del Cus Geas costantemente in anticipo, quando il tabellone dei 30” indicava non 10” rimasti da giocare, ma 15” o più. L'ho fatto notare e sono stato ammonito».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto B maschile, la Barbato Design Vela Ancona espugna Milano

AnconaToday è in caricamento