Che favola per Luca Lombardi! Il talento anconetano approda alla corte di Berlusconi

Il Monza ha ingaggiato dalla Recanatese il baby centrocampista cresciuto nelle giovanili dell'Ancona 1905: se ne andò dopo il fallimento della gestione di David Miani

Luca Lombardi ha firmato il contratto con il Monza

Dalla Recanatese alla corte di Silvio Berlusconi. Che favola per Luca Lombardi, centrocampista anconetano classe 2002, primo rinforzo del Monza di Berlusconi e Galliani per il mercato invernale.

Il baby talento, che ha compiuto 17 anni a dicembre, è cresciuto nelle giovanili della vecchia Ancona 1905 di Andrea Marinelli (fino all'estromissione dal calcio dovuta alla gestione di Sosteniamolancona e di David Miani, e i rimpianti aumentano...) ed è il figlio di Massimo Lombardi, ex allenatore di Biagio Nazzaro e Osimana, oggi responsabile dell’Anconitana Academy e allenatore dell'Under 15. Il ragazzo ha firmato l’accordo per il trasferimento a titolo definitivo dalla Recanatese al Monza, che sta dominando il girone A di serie C e punta dritto alla promozione: per lui è un riscatto personale, visto che nell'estate 2018, dopo le esperienze non positive alle giovanili del Chievo e al Fano, era rimasto senza squadra. Si è aggregato fin da subito al Monza allenato dall’ex milanista Cristian Brocchi, partito per il ritiro invernale di Palma di Maiorca, e in questa settimana potrà partecipare anche all’amichevole di lusso contro il Werder Brema. Nella seconda parte della stagione tornerà in prestito alla Recanatese, in D, prima di trasferirsi definitivamente a Monza dalla prossima estate.

Nei confronti di Lombardi, talento puro di centrocampo, ha espresso parole di soddisfazione Josè Cianni, direttore tecnico del club leopardiano. «E’ un giorno che senza esagerare definirei storico per questa società - ha commentato sul sito della Recanatese -. La soddisfazione è enorme per tutto il sodalizio giallorosso che come priorità richiesta dal nostro presidente Adolfo Guzzini ha la valorizzazione del settore giovanile e dei giovani del nostro territorio. Per noi è come aver vinto non uno ma due campionati. Poi non nascondo che fa un certo effetto stringere accordi con una società che ha Silvio Berlusconi come presidente e Adriano Galliani come direttore generale». Tra i primi a credere in Lombardi è stato l’ex tecnico giallorosso Marco Alessandrini che l’ha lanciato in prima squadra in D, dopo che ad agosto 2018 la Recanatese l'aveva preso per la Juniores: dal febbraio scorso si è affermato tra i titolari inamovibili ed è stato consacrato in questa stagione da Federico Giampaolo, fratello di Marco, ex allenatore del Milan. E così il cerchio si chiude. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento