menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il gol dell'1-0 firmato da Corin Pascual

il gol dell'1-0 firmato da Corin Pascual

Futsal rosa, Falconara fa pari al PalaBadiali con l’Arcadia tra le proteste

L'arbitro protagonista del contestatissimo rigore del 3-2 che rimette in carreggiata le pugliesi. Arriva il pareggio di Luciani ma resta l'amaro in bocca per la vittoria sfumata

Il Città di Falconara esce con l’amaro in bocca dal PalaBadiali dopo una partita dominata, compromessa e infine riacciuffata durante la quale non sono mancate recriminazioni per l’arbitraggio mediocre. Episodio incriminato, il rigore concesso al Bisceglie per il 3-2. Penalty fantasioso. Con la palla spazzata da Corin Pascual che rimbalza sul fischietto anconetano e torna in campo. Le Citizens pensano che sia fuori, per l’arbitro la palla è ancora in gioco. De Angelis, convinta di dover battere un calcio da fondo, la tocca con le mani in area e il rigore è servito. Proteste del Falconara ma nulla da fare. Porcelli da dischetto accorcia ed è linfa vitale per le compagne che poi pareggiano e passano anche in vantaggio. Alla fine le falconaresi riacciuffano il pari ma l’amaro in bocca è tanto. E pensare che il primo tempo aveva fatto sperare in tre punti facili. Con le falconaresi pericolose già al 4’ con De Angelis, rifornita al bacio da Xhaxho e Tempesta a superarsi. E con il gol del vantaggio già al 5’30” al termine di un’azione in ripartenza con Xhaxho a servire Pascual e appoggio morbido della spagnola sotto le gambe del portiere. Citizens davvero in palla. Capitan Luciani lotta e si danna l’anima alla ricerca del raddoppio. Senza fortuna. Come all’8’ con una gran sciabolata dalla distanza di poco a lato e due minuti più tardi, addirittura di tacco al volo su assist di Correia.

C’è pure il Bisceglie in campo che, alla prima sbavatura falconarese, ne approfitta con Soldano, abile a rubare il tempo a Pascual e battere in diagonale Ceravolo. Al 18’, tuttavia, De Angelis riceve da Correia la chiusura di un triangolo perfetto tra le maglie della difesa pugliese e riporta in vantaggio le marchigiane. L’ultimo sussulto del primo parziale arriva a 30 secondi dal termine e ci pensa Ceravolo, togliendo la palla dai piedi di Soldano appostata sul secondo palo, a mandare le padrone di casa al riposo in vantaggio. In avvio di ripresa Xhaxho fa vedere di cosa è capace il suo sinistro in diagonale e illude per il 3-1. Un minuto dopo arriva il clamoroso e contestatissimo rigore per le pugliesi che Porcelli sigla spiazzando Ceravolo. Al 10’ c'è il pareggio delle pugliesi con la solita Soldano che approfitta di un rimpallo difensivo e al 14’ arriva la doccia gelata che più gelata non si può: Scommegna si infila nel il pasticcio tra De Angelis e Ceravolo e porta in vantaggio le ospiti. Battistini a quel punto tenta la carta dl portiere di movimento. Dentro Xhaxho e la maggior pressione paga subito: al 17’ Luciani  riesce a sbloccarsi e a raddrizzare la partita. Battistini continua con il portiere di movimento. Vuole i tre punti ma Tempesta chiude la saracinesca sulle conclusioni di Correia e De Angelis. Non c’è più tempo per giocare. 4-4 e tutte sotto la doccia.

TABELLINO

Città di Falconara 4
Arcadia Bisceglie 4

Falconara: Ceravolo, Pascual, De Angelis, Luciani, Xhaxho; Fakaros, Correia, Brutti, Centola, Costantini. All. Battistini.

Bisceglie: Tempesta, Monaco, Soldano, Campana, Porcelli; Valente, Altamura, Scommegna, Gariuolo, Mastrototaro, Martino. All. Ventura.

Arbitri:  Angelo Galante (Ancona), Pierluigi Tomassetti (Ascoli Piceno) CRONO: Paolo Gobbi (Macerata).

Reti: 5’30” pt Pascual (F), 14’ pt Soldano (B), 18’ pt De Angelis (F); 2’st Xhaxho (F), 3’st rig Porcelli (B), 10’ st Soldano (B), 14’st Scommegna (B), 17’st Luciani (F).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento