I tifosi sperano: dopo il 31 gennaio fine del divieto di trasferta

Dopo il 31 gennaio, quando finirà il divieto di trasferta per i tifosi biancorossi, tutto potrebbe cambiare positivamente: ad annunciarlo è stato il questore di Ancona Arturo De Felice

La Curva Nord

Il questore di Ancona, Arturo De Felice, ieri ai microfoni di Radio Tua, ha dato importanti notizie sulla questione del divieto di trasferta per i tifosi biancorossi: "Dopo gli incidenti di Rimini, l'Osservatorio alle manifestazioni sportive ha battuto questa ordinanza, ad oggi credo che la sanzione possa essere rivalutata visto che non abbiamo più risocntrato problemi di ordine pubblico".

Proprio per questo, la questura dorica informerà il centro operativo di Roma: " Lo farò personalmente - afferma De Felice - l'atteggiamento dimostrato dai supporter biancorossi mi consente di poterlo fare; al "Del Conero" ci sono stati dei tafferugli soltanto in occasione della partita con la Samb, poi nient'altro". 
Il questore ha proseguito parlando anche dei controlli che a volte sembrerebbero esagerati: "Alla ripresa del campionato probabilmente studieremo nuovi metodi, cambieremo un pò di cose; dobbiamo giudicare i fatti, ci sono stati degli incidenti, sia l'anno scorso che in questa stagione. E' normale che l'osservatorio abbia tenuto conto di tutte le situazioni, è nostro compito informare il centro operativo che il trend attuale è positivo e le nostre relazioni incideranno senz'altro sulle determine future."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

  • Gli amici lo aspettano per cena, ma lui non arriva: lo trovano morto in bagno

Torna su
AnconaToday è in caricamento