Sport

Pugilato, coach Cappellini lancia Occhinero: «Sì, il titolo italiano ora è più vicino»

L’esperto tecnico anconetano dell'UPA ha esaltato le qualità del pugile professionista Mattia Occhinero protagonista di una grande vittoria per ko nel weekend contro l’ostico Nettuno della Boxe Rimini

La vittoria di Mattia Occhinero in uno scatto fotografico di Max Petrus

Mattia Occhinero e quel sogno chiamato titolo italiano. Per il pugile professionista dell’Unione Pugilistica Pittori Ancona la vittoria nell’ultimo weekend ai danni di Antonio Pio Nettuno della Boxe Rimini, nel corso del Memorial Marco Pierangeli (organizzato proprio dalla stessa società anconetana), potrebbe essere identificata come un autentico punto di svolta della sua carriera. La sua enorme crescita degli ultimi anni, tramutata in uno spettacolare successo per ko ai danni del riminese dopo pochi minuti di combattimento, si è arricchita di qualità e consapevolezza. Ingredienti, fondamentali, per l’obiettivo tricolore.

Coach Marco Cappellini, uno che lo ha forgiato e ne ha seguito passo dopo passo la crescita sul ring, ne ha esaltato le doti chiedendo un impegno doveroso e necessario anche al tessuto cittadino per un traguardo che mai come ora appare così vicino: «Abbiamo affrontato un prima serie con venticinque match all’attivo e titoli nel curriculum tra Italia ed Europa. Doveva essere un match proibitivo ma Mattia sta bene, inutile negarlo, nonostante veniva da un piccolo infortunio alla costola di cui in pochi erano a conoscenza. E’ la seconda vittoria di un certo livello dopo quella ottenuta a Ferrara, io penso che nel giro di due, tre match il suo percorso possa assumere contorni veramente importanti. Il titolo italiano? Ora è più vicino. Spero solo che Ancona città non mi lasci da solo, in altre occasioni trovare location adatte per gli incontri è stata veramente dura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugilato, coach Cappellini lancia Occhinero: «Sì, il titolo italiano ora è più vicino»

AnconaToday è in caricamento