rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Calcio

Gubbio-Ancona, le voci biancorosse: «Volevamo vincerla, potevamo incidere di più»

Mister Gianluca Colavitto e il difensore Luca Iotti, autore del rigore fallito, hanno parlato dopo il match terminato 1-1 con reti di Spalluto e Faggioli

Questa l’analisi del tecnico dell’Ancona Matelica Gianluca Colavitto dopo il pareggio per 1-1 maturato dai dorici sul campo del Gubbio con la rete di Faggioli a render vano il momentaneo vantaggio locale di Spalluto:

«A mio parere la prestazione che abbiamo fornito è stata importante poi il verdetto del campo, in cui ci sentivamo a casa può soddisfare o non soddisfare. Potevamo incidere di più. L’errore di Iotti? Era il primo rigorista oggi (ieri, ndr). In allenamento li calcia molto bene, volevo premiarlo. A Carrara aveva calciato Sereni ma le volte precedenti sul dischetto si era presentato Rolfini. Sono dinamiche specifiche e particolari, magari la prossima volta Iotti la butta dentro e sarei l’uomo più felice del mondo per lui. Papa e Delcarro in panchina Sono due ragazzi eccezionali ma le situazioni di campo mi portano a scegliere in una direzione e anche in questo caso ho avuto conferma della solidità dell’intera squadra. Sono veramente dispiaciuto perché calcisticamente in questo momento sono penalizzati e parliamo di professionisti serissimi. Da qui in avanti, sul loro ritorno in campo, non escludo niente».

Nel dopogara ha parlato anche lo stesso Luca Iotti, autore del penalty fallito sul risultato di 0-0: «Mi sono assunto la responsabilità perchè ognuno di noi conosce bene il suo compito. A fine gara ho chiesto scusa ai tifosi ma più per la vittoria che non è arrivata. Con tanta gente al seguito, nonostante il momento e le condizioni metereologiche, sarebbe stato bellissimo festeggiare una vittoria. Noi più grandi dobbiamo essere esempio per tutti gli altri, soprattutto in queste fasi dove le cose non girano come dovrebbero».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gubbio-Ancona, le voci biancorosse: «Volevamo vincerla, potevamo incidere di più»

AnconaToday è in caricamento