Fuochi pirotecnici tra Portuali e Anconitana, Pizzichini e Mandorino show: il derby finisce in parità

Partita entusiasmante quella vista al "Del Conero". Otto goal, tante occasioni ed un tifo incessante per tutti i 90 minuti. Ecco come è andata

L'esultanza dopo il 4-4 di Pizzichino

E' stato un derby ricco di emozioni quello visto oggi pomeriggio allo stadio "Del Conero". Protagonisti di giornata Stefano Mandorino, autore di una tripletta e l'infinito Roberto Pizzichini.

Un inizio  difficile quello dell'Anconitana che pronti via già al 17' è andata sotto di due goal. A far girare la sfida due decisioni contestate del direttore di gara che ha concesso due penalty ai biancorossi, entrambi realizzati da Mandorino. Se nel primo caso però ci sono dei dubbi sul fallo di mani in area, il secondo rigore è sembrato netto. Un primo tempo comunque giocato sottotono da parte dell'Anconitana, con i Portuali che sono riusciti a contenere bene le avanzate dei biancorossi, riuscendo anche a ripartire con pericolosità. Nel secondo tempo non sono certo diminuite le emozioni. Prima la rete della vipera Mastronunzio per il momentaneo 3-2. Poi la splendida punizione dell'eterno Pizzichini ha riportato il match in parità. Neanche il tempo di festeggiare che ancora Mandorino, sempre su punizione, ha siglato il 4-3. Quando tutto sembrava ormai finito ancora Pizzichini ha riportato il match in parità con una punizione spettacolare. Secondo goal per il 42enne e panchina che è letteralmente esplosa. A fine match furiosa lite in campo con l'arbitro che è dovuto intervenire per calmare gli animi. Poi a concludere invece nel migliori dei modi un derby che rimarrà nella storia i tanti applausi dei tifosi biancorossi ai Portuali, che hanno a loro volta ringraziato i supporters dorici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento