Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Per l'Ancona uno stop che non fa male, ad Isernia finisce 2-1 per i padroni di casa

Nell'anticipo di Pasqua i dorici vengono battuti dall'Isernia per 2-1 e fermano a 18 la striscia di risultati utili consecutivi. Nonostante la sconfitta, buona la prestazione dell'Ancona. Questa la cronaca del match

ISERNIA - L'Ancona ferma per 90 minuti i festeggiamenti dopo la promozione in Lega Pro e viene battuta dall'Isernia per 2-1. Scesa nel Molise senza particolari motivazioni e con una formazione ampiamente rimaneggiata da mister Cornacchini, i dorici hanno comunque dimostrato buon carattere, trovando la sconfitta su un generoso calcio di rigore a pochi minuti dal triplice fischio finale.

Primo tempo noioso, ritmi bassi e tanti errori soprattutto a centrocampo. I padroni di casa si fanno vedere dalle parti di Niosi solo al 24' con una bella punizione di Quintiliani che si perde sull'esterno della rete. Al 39' arriva il vantaggio dell'Ancona: D'Alessandro recupera palla sulla mediana che arriva sui piedi di Morbidelli: sinistro secco da 20 metri e palla che va a morire alle spalle dell'incolpevole Scalia

Passano appena tre minuti e l'Isernia al primo tiro nello specchio trova l'insperato pareggio: sugli sviluppi di un corner è Riccardi a staccare più in alto di tutti e battere Niosi per la rete dell'1-1.

Ripresa a forti tinte biancorosse per la prima mezz'ora. L'Ancona sfiora più volte il meritato vantaggio: al 10' Morbidelli cerca la doppietta ma il suo tiro finisce abbondantemente a lato. Al 24' è Degano a centrare in pieno Scalia dopo un bel centro di Barilaro. Grande occasione per l'attaccante dorico che pochi minuti dopo colpisce in pieno il palo con una bella conclusione dalla distanza.

Come nella prima frazione però, l'Isernia alla prima azione pericolosa trova la rete del vantaggio. Il direttore di gara vede un fallo di Caparuccia su Riccardi e concede un penalty molto dubbio ai padroni di casa: sul dischetto va Panico che trasforma firmando il suo 16° goal stagionale.

Dopo quattro minuti di recupero ed un paio di occasioni sprecate da Gelonese e PIzzi arriva il triplice fischio finale. Per l'Ancona arriva uno stop che non fa male, ma che interrompe la striscia di 18 risultati utili consecutivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per l'Ancona uno stop che non fa male, ad Isernia finisce 2-1 per i padroni di casa

AnconaToday è in caricamento