Battistini del Cus Ancona C5 non pone limiti alla sua squadra

Il punto della situazione del tecnico Francesco Battistini

La preparazione in casa del Cus Ancona è iniziata da una settimana quanto basta al tecnico Francesco Battistini per fare un primo sommario punto della situazione: «Ci aspetta un campionato particolarmente difficile e impegnativo come è appunto il torneo di serie B. Tutte le squadre marchigiane si sono rafforzate ma bisogna tenere in considerazione che nel nostro raggruppamento ci sono club di un certo prestigio come il Cesena e la Ternana tanto per fare qualche nome. Non dobbiamo avere paura ci mancherebbe altro ma solo una forma di rispetto per i nostri avversari».

Cosa è cambiato rispetto allo scorso anno?: «Per quello che riguarda il raggruppamento nella passata stagione ci siamo ritrovati a confrontarci con squadre quelle toscane che non conoscevamo. Quest’anno invece siamo ritornati nel girone che per diversi campionati ci ha visto protagonisti quindi molte squadre le conosciamo cosi come conosciamo ogni singolo giocatore. Per quello che riguarda il Cus Ancona rispetto alla passata stagione abbiamo ringiovanito la rosa puntando su elementi di qualità che ci daranno una maggiore freschezza sul piano atletico. E’ chiaro che in fatto di esperienza qualcosa abbiamo perso per strada ma questo è un aspetto che è stato messo in conto. Sono convinto che poco alla volta questi ragazzi cresceranno e ci daranno delle belle soddisfazioni».

Lei parla di giovani ma in rosa ci sono elementi pur sempre giovani ma con qualche anno di esperienza in fatto di campionati di serie B: «Alcuni ragazzi sono alla loro prima esperienza in questo campionato  di serie B ma è anche vero che ci sono giocatori poco più che ventenni che questa categoria la conoscono da almeno tre anni come i gemelli Benigni tanto per fare qualche nome o lo stesso Taurisiano elemento che lo scorso anno militava nel Corinaldo. La nostra è una squadra dove oltre ai giovani ci sono giocatori di una certa esperienza come il capitano Gigi Bartolucci in poche parole il valore aggiunto di questo Cus Ancona». Presto per dirlo ma dove può arrivare questa squadra: «Dopo una settimana dall’inizio della preparazione è presto per dirlo resta il fatto che il gruppo può fare davvero bene nonostante le difficoltà di un campionato come è quello della serie B.  Saremo competitivi l’importante è credere nei nostri mezzi e sopratutto nelle nostre capacita poi alla fine è sempre il campo a decidere ma le prime indicazioni non possono che essere positive».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento