L'Ancona ha scelto: il nuovo allenatore sarà Marco Osio

Il presidente Marinelli ha scelto Marco Osio come successore di Massimiliano Favo, l'ex tecnico della Nuorese avrà il compito di riportare entusiasmo ed energie nella rincorsa al Teramo capolista

Il nuovo tecnico dell'Ancona

Coesione, allegria e sacrificio: il Presidente Andrea Marinelli ha chiesto questo a Marco Osio, ex giocatore del Parma dei miracoli, chiamato a sostituire l'esonerato Massimiliano Favo.
IL nuovo tecnico sii presenta con un look che conoscevamo anche da giocatore, capello arruffato, pizzetto e sguardo determinato: "Quando si cambia allenatore è sempre un mezzo fallimento, rispetto all'obiettivo iniziale si sta andando nella direzione sbagliata, ora dobbiamo rimetterci nella giusta carreggiata riportando l'Ancona al suo posto."

PRESENTAZIONE: Osio, 45 anni è stato presentato ieri alla Akifix di Monsano, azienda di proprietà del presidente Marinelli: gran signorilità e sciarpa al collo con i colori biancorossi: poi le belle parole verso Mister Favo con la consapevolezza di avere in mano una squadra importante: " Il mio compito è di riportare entusiasmo e creare la necessaria sintonia in una squadra che per me è stata allestita bene. Faremo qualcosa sul mercato, ma prima voglio studiare i giocatori e capire cosa mi danno a pelle con l'aiuto del mio staff".

LA VITA: Osio è nato ad Ancona il 13 gennaio del' 66: " Ho sempre sognato di sedermi un giorno sulla panchina dell'Ancona, visto che non l'ho potuto farlo da calciatore, vorrei contribuire a qualcosa di importante per la mia città"; negli anni è stato etichettato come mercenario ed incolpato di aver lanciato una maglietta del Parma alla curva nell'89:" Non ho ricevuto proposte per venire ad Ancona, perciò non so chi abbia messo in giro voci sul fatto che pretendevo troppi soldi - dice Osio - Per quanto riguarda la maglia, la lanciai come regalo per i miei amici.

ASPETTO TATTICO: Appena arrivato, il nuovo tecnico ha subito svolto diretto il suo primo allenamento alle Cozze. 
Il suo schema è certamente il 4-3-3, si aspetta quindi una rivoluzione tecnico-tattica per i biancorossi che dovranno cambiare il modulo (4-4-2)  adottato fin'ora.
Osio ritroverà Giuseppe Genchi che sembra ritornato in buone condizioni dopo l'infortunio; M. Santoni si è fermato per una distorsione alla caviglia e domani sapremo di più sui tempi di recupero.

Marinelli intanto spiega i motivi dell'esonero di Favo: "Favo tecnicamente non si discute, ma io non ho mai visto giocare l'Ancona con quello spirito di gruppo e quel sangue negli occhi che deve avere chi indossa la casacca biancorossa. E siccome io sono l'unico tutore di questa maglia ho deciso per l'esonero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento