Ancona 1905, intervista a Lori: «A Teramo è stato solo un incidente di percorso»

Parla così il portiere biancorosso Gianclaudio Lori, fiducioso che la squadra in settimana ce la metterà tutta per uscire da questo momento di stasi dopo la seconda sconfitta consecutiva sabato contro il Teramo per 1 a 0

Gianclaudio Lori

«E’ solo un momento negativo, non facciamo tragedie. Succede di perdere due gare di seguito nell’arco di 34 partite. Questa settimana dobbiamo lavorare duro e sabato 23 mi auguro che porteremo a casa il bottino pieno contro il Prato». Parla così il portiere biancorosso Gianclaudio Lori, fiducioso che la squadra in settimana ce la metterà tutta per uscire da questo momento di stasi dopo la seconda sconfitta consecutiva sabato contro il Teramo per 1 a 0: «Non vinciamo in casa da prima di Natale – prosegue Lori – e penso che portare a casa tre punti sia il modo migliore per riscattarsi ma non dobbiamo essere affrettati e precipitosi. Si lavorerà come sempre, seguendo le direttive del mister e ci si allenerà con grinta e determinazione, senza sconvolgimenti. Dobbiamo solo riacquistare la sicurezza che abbiamo avuto finora».

Eppure è la seconda sconfitta consecutiva. «Penso che non ci sia nulla da recriminare - prosegue l’estremo difensore - Certo il risultato poteva essere migliore, questo è ovvio. Fino al goal la partita è stata equilibrata. Abbiamo preso una rete che potevamo evitare ma, si sa, sono episodi che accadono e bisogna imparare dagli errori seguendo alcuni accorgimenti. C’è stato poi l’episodio del rigore mancato che, secondo me, era palese e che ha destato parecchio malumore in campo. Comunque non ci sono alibi né scuse: dobbiamo metterci tanta convinzione per arrivare nella metà campo avversaria ed è questa l’unica cosa da fare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Ancona ha bisogno di qualche rinforzo da questa finestra di mercato? «Non sta a me giudicare. Sono scelte del Direttore Sportivo e della Società. Io penso di far parte di un gruppo bellissimo e unito al cento per cento. Non cambierei con nessuno un solo elemento della squadra». Una squadra che, nonostante il gioco zoppicante, ha dimostrato di saper fare bene in campo. Dove può arrivare? «Prima pensiamo alla salvezza così, poi, possiamo divertirci e pensare di fare qualcosa di più. Da oggi si apre un nuovo capitolo. Questo 2016 non è iniziato nel migliore dei modi ma cercheremo in ogni maniera di far girare la sorte a nostro favore». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento